Bmw vuole essere leader nella guida autonoma, ecco come

Bmw vuole essere leader nella guida autonoma, ecco tutti i passi fatti fino ad ora per raggiungere questo obiettivo e superare le rivali.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Bmw vuole essere leader nella guida autonoma, ecco tutti i passi fatti fino ad ora per raggiungere questo obiettivo e superare le rivali.

Il gruppo Bmw vuole primeggiare anche in fatto di nuove tecnologie. Proprio per questo motivo è stato annunciato nelle scorse ore, a proposito delle auto a guida autonoma, che il gruppo tedesco è pronto a sfidare ad armi pari i colossi del settore. Le prime auto autonome di Bmw, infatti, dovrebbero trovare spazio sul mercato già a partire dal 2021. Più di una volta i dirigenti della casa automobilistica bavarese hanno messo in evidenza il fatto di voler primeggiare in questo settore destinato a cambiare radicalmente il mondo dei motori nel giro di 10 anni. 

Bmw vuole primeggiare anche nel settore della guida autonoma

Sulla guida autonoma i primi esperimenti di Bmw risalgono addirittura al 2006 con alcune auto autonome che giravano nel circuito del Nurburgring. Successivamente, nel 2011, sono avvenuti i primi test su strada in Germania. Nel 2014 invece è stata inaugurata dal gruppo tedesco la nuova tecnologia basata su sensori ambientali a 360 gradi, che ha fatto compiere notevoli passi avanti alla tecnologia. Nel 2016 invece la casa bavarese si è fatta notare per aver stipulato un accordo di collaborazione per lo sviluppo della guida autonoma con Intel e Mobileye. 

Leggi anche: Volkswagen: in Usa mandato di cattura internazionale per 5 manager

Bmw

Bmw vuole essere leader nella guida autonoma, ecco tutti i passi fatti fino ad ora per raggiungere questo obiettivo e superare le rivali

Leggi anche: Intel e Bmw: la prima auto a guida autonoma in strada da oggi

Bmw, insomma, sembra farsi largo a grandi passi in un settore che nei prossimi anni potrebbe giocare un ruolo chiave nel mondo dei motori. Il gruppo tedesco vuole essere uno dei primi a portare sul mercato un qualcosa di concreto sul fronte della guida autonoma. Il 2021 dunque potrebbe essere un anno veramente molto importante per tutto il settore se in questi anni la società bavarese riuscirà a completare lo sviluppo di questa tecnologia come i vertici prevedono di fare.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: BMW