BMW Vision iNEXT Concept al Los Angeles Auto Show 2018

Bmw Vision iNext Concept è stato mostrato al Los Angeles Auto Show 2018 nelle scorse ore

di Andrea Senatore, pubblicato il
Bmw Vision iNext Concept è stato mostrato al Los Angeles Auto Show 2018 nelle scorse ore

Bmw Vision iNext Concept è stato svelato al Los Angeles Auto Show 2018. All’inizio di quest’anno, il presidente del consiglio di amministrazione della compagnia, Harald Krüger, ha dichiarato “il progetto iNEXT fornirà i nostri elementi costitutivi per il futuro, dai quali trarrà vantaggio l’intera azienda e tutti i suoi marchi”. L’acronimo ACES che è stato utilizzato nella presentazione di lancio, sta per Autonomy Connectivity Electric Services e rivela molto su quali sono ora le priorità dell’azienda.

Bmw Vision iNext Concept è stato mostrato al Los Angeles Auto Show 2018 nelle scorse ore

BMW avrà la tecnologia pronta per la guida autonoma di livello 5, il livello più alto raggiungibile – entro il 2021, anche se sarà disponibile solo nei mercati che lo consentiranno. L’iNEXT rappresenta dunque una sorta di anticipazione di quello che sarà il futuro dell’auto secondo Bmw. Mentre i concept vehicle sono spesso usati per promuovere il linguaggio di progettazione esteriore di un marchio, gran parte di ciò che rende l’iNEXT unico si trova all’interno del veicolo. Il design degli interni è derivato da elementi stilistici di architettura presi in prestito direttamente da boutique e hotel, nella speranza di dare agli occupanti di iNEXT un ambiente elegante che non ha bisogno di aderire alle tradizionali esigenze di interior design automobilistico.

BMW ha sviluppato un nuovo materiale in tessuto Jacquard per i sedili posteriori con funzionalità di controllo incorporate che si illumina dietro le traccia di un dito, come una cometa. Una dimostrazione ha mostrato una funzionalità simile al sistema di controllo gestuale della BMW, in cui un passaggio del dito verso destra salta una traccia musicale e la diffusione o contrazione di un dito e del pollice può aumentare o ridurre il volume della musica.

Questi materiali intelligenti mostrano il desiderio dell’azienda di offrire agli occupanti molteplici modi di utilizzare i numerosi sistemi complessi che stanno emergendo nelle automobili di oggi. Inoltre, promuove ciò che BMW chiama “tecnologia timida”, in cui semplificare notevolmente le operazioni complesse in superfici e movimenti intuitivi può aiutare le persone meno inclini alla tecnologia a interagire con la macchina in modo più confortevole. Al di là dei controlli gestiti tramite Intelligent Materials o Intelligent Beam, BMW si aspetta che la prossima generazione del suo Intelligent Personal Assistant preveda il ​​controllo vocale per la maggior parte delle operazioni al livello successivo.

Bmw Vision iNEXT è la risposta di BMW alla domanda “Come progettare un’auto che non dovete guidare, ma che volendo potreste guidare?” In modalità “Boost”, BMW afferma che iNEXT avrà le migliori prestazioni della sua categoria e offrirà un’esperienza di guida coinvolgente. Viceversa, in modalità “Ease”, il volante rettilineo si piega in avanti e i pedali si ritirano nel pavimento mentre l’iNEXT funziona in modalità completamente autonoma.

Leggi anche: Mercedes, Audi e Bmw: guerra dei prezzi in Cina per conquistare il mercato

Bmw Vision iNext Concept è stato mostrato al Los Angeles Auto Show 2018 nelle scorse ore

Leggi anche: Nuova BMW Serie 3 Touring: Premiere al Salone dell’Automobile di Ginevra 2019

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: BMW