BMW teme un significativo calo degli utili nel 2019 e prepara tagli

Il gruppo bavarese per far fronte ad un calo del 10% nelle vendite del 2019 prepara un piano di riduzione dei costi

di , pubblicato il
Il gruppo bavarese per far fronte ad un calo del 10% nelle vendite del 2019 prepara un piano di riduzione dei costi

BMW ha annunciato che prevede un calo del 10 per cento nel 2019 per le vendite del gruppo e ha annunciato un ampio piano di risparmi sui costi per un totale di 12 miliardi di euro e un piano di efficienza per compensare i maggiori investimenti tecnologici e costi valutari. La scorsa settimana, la casa bavarese ha dichiarato che avrebbe cercato di ridurre i costi in previsione di un anno difficile, in quanto ha registrato un calo del 7,9% nel 2018 del profitto operativo. I guadagni del gruppo dovrebbero essere significativamente inferiori ai livelli del 2018, ha detto il costruttore di Monaco.

Il gruppo bavarese per far fronte ad un calo del 10% nelle vendite del 2019 prepara un piano di riduzione dei costi

“L’alto livello di volatilità del mercato rende difficile fornire una previsione chiara”, ha affermato BMW.

“A seconda di come si sviluppano le cose potrebbero sorgere rischi aggiuntivi. In particolare il rischio di una Brexit senza accordi e gli sviluppi in corso nella politica commerciale internazionale sono le cose  che ci preoccupano maggiormente”, ha affermato il direttore finanziario Nicolas Peter. BMW ha dichiarato di voler espandere gli sforzi a livello di gruppo per aumentare l’efficienza e ridurre i costi.

“Entro la fine del 2022, si prevede di sfruttare potenziali efficienze per un totale di oltre 12 miliardi di euro”, ha dichiarato BMW in una nota. Alcuni di questi risparmi arriverrebbero dall’accelerazione delle simulazioni digitali che permetterebbero di ridurre di almeno un terzo i tempi di sviluppo dei nuovi modelli. “Tra gli altri risparmi, le simulazioni digitali e la convalida virtuale potrebbero eliminare la necessità di circa 2.500 costosi veicoli prototipo entro l’anno 2024″, ha affermato BMW.

L’alto costo di sviluppo di auto elettriche e auto a guida autonoma continuerà ad essere un onere per i guadagni. BMW ha dichiarato di aspettarsi che il margine operativo della sua divisione automobilistica scenda tra il 6 e l’8% quest’anno, al di sotto dell’obiettivo aziendale dell’8-10%. L’anno scorso il margine operativo automobilistico della società bavarese è stato del 6,3 percento.

Leggi anche: BMW e Daimler in trattative per lo sviluppo congiunto di piattaforme per veicoli elettrici

Bmw

Bmw

Leggi anche: Bmw e Mercedes investiranno 1 miliardo di euro in un piano di car sharing congiunto

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti:

I commenti sono chiusi.