Bmw si concentrerà sugli ibridi plug in

La casa tedesca pensa che gli ibridi plug in possano avere un ruolo importante per una mobilità senza emissioni

di , pubblicato il
La casa tedesca pensa che gli ibridi plug in possano avere un ruolo importante per una mobilità senza emissioni

BMW ha ribadito oggi il suo impegno per l’e-mobility, ma il piano della casa automobilistica è ancora focalizzato principalmente sugli ibridi plug-in. Nell’assemblea generale annuale della casa tedesca a Monaco di Baviera, Harald Krüger ha tenuto un discorso sull’elettrificazione della compagnia: “Il nostro mercato è globale. Non vogliamo dire alla gente cosa fare, vogliamo che i nostri prodotti ispirino persone in tutto il mondo.

La nostra flessibile strategia di elettrificazione sottolinea questo approccio e ci consente di servire regioni molto diverse del mondo, poiché l’introduzione di propulsori alternativi procede a ritmi diversi nei diversi mercati. L’apertura tecnologica è la chiave per essere preparati ai requisiti normativi e ai desideri dei clienti nei diversi mercati”.

Questo significa che BMW offrirà versioni ibride plug-in della maggior parte dei suoi veicoli. “Gli ibridi plug-in possono giocare un ruolo fondamentale nel raggiungimento della mobilità senza emissioni nelle città. Ciò è stato dimostrato nei Paesi Bassi: in collaborazione con la città di Rotterdam, il BMW Group ha implementato un progetto pilota per aumentare l’uso di veicoli ibridi plug-in in città. I risultati preliminari indicano che i clienti partecipanti al progetto hanno guidato oltre il 90% in modalità elettrica in una “e-zone” appositamente definita a Rotterdam.

Ciò sottolinea il fatto che gli ibridi plug-in sono un elemento importante nel potenziamento dell’e-mobility garantendo nello stesso tempo ai clienti una maggiore flessibilità. Per questo motivo, il BMW Group ha un forte interesse nell’influenzare il comportamento degli utenti per aumentare la percentuale di miglia percorse con l’energia elettrica “. Ma BMW non rinuncia al motore a combustione.

Krüger dice che credono ancora di poter rendere i motori più efficienti: “L’apertura tecnologica significa anche continuare a migliorare i nostri motori a combustione già efficienti. Stiamo guidando sistematicamente l’e-mobility con veicoli completamente elettrici e ibridi plug-in e investendo in nuove tecnologie come le celle a combustibile. Riteniamo che sarebbe un errore affidarsi a una sola tecnologia”.

Leggi anche: Nuove foto spia della terza generazione della BMW X6 rivelano i suoi nuovi interni

Bmw

.
Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: