BMW prevede fino a 6.000 tagli di posti di lavoro in Germania

BMW prevede di tagliare fino a 6.000 posti di lavoro in Germania entro il 2022 secondo Manager Magazin

di , pubblicato il
bmw

BMW prevede di tagliare fino a 6.000 posti di lavoro in Germania entro il 2022 come parte del suo sforzo di riduzione dei costi, secondo Manager Magazin. La maggior parte delle posizioni sarebbe stata eliminata presso la sede della casa automobilistica a Monaco di Baviera, in Germania, secondo il piano che potrebbe essere svelato a dicembre, secondo la pubblicazione settimanale, che però non dice dove sono state ottenute le informazioni.

BMW prevede di tagliare fino a 6.000 posti di lavoro in Germania entro il 2022 secondo Manager Magazin

Sempre secondo il Manager Magazin, il capo della ricerca e sviluppo della BMW, Klaus Froehlich, dovrebbe partire la prossima estate perché non vuole lavorare con il nuovo CEO Oliver Zipse. Il capo del consiglio di sorveglianza della BMW Norbert Reithofer invece pressa per la sua conferma. Inoltre BMW è stata sottoposta a un cambio di top manager. Manager Magazin ha affermato che Ilka Horstmeier era il favorito per la gestione delle risorse umane.  Il rapporto affermava inoltre che Milan Nedeljkovic avrebbe assunto la direzione della produzione, un posto vacante da quando Zipse è subentrato ad Harald Krueger come CEO ad agosto.

In risposta al rapporto del direttore della rivista, BMW ha dichiarato di voler mantenere la forza lavoro 2019 al livello dell’anno scorso. “Stiamo sfruttando l’attrito per focalizzare ulteriormente la società sul futuro e per aumentare l’efficienza”, ha affermato in una nota. Allo stesso tempo, la società ha affermato di continuare a reclutare personale in aree quali la guida autonoma e la mobilità elettrica. La casa bavarese punta a migliorare l’efficienza come parte di un programma di risparmio di 12 miliardi di euro volto a compensare l’aumento della spesa per lo sviluppo e l’introduzione di 25 modelli elettrificati.

Leggi anche: BMW punta ad avere un milione di veicoli elettrificati sulle strade nel 2021

BMW prevede di tagliare fino a 6.000 posti di lavoro in Germania entro il 2022 come parte del suo sforzo di riduzione dei costi, secondo Manager Magazin

Leggi anche: BMW rilascia nuove immagini del prototipo elettrico iNext prima della produzione

Argomenti: