BMW vuole produrre una Mini elettrica fuori dal Regno Unito

BMW pensa seriamente di produrre la futura Mini elettrica al di fuori del Regno Unito a causa della Brexit

di Andrea Senatore, pubblicato il
Mini

BMW sta pensando di fare una versione elettrica della Mini fuori del Regno Unito a causa dell’incertezza per la decisione della Gran Bretagna di lasciare l’Unione europea.

La casa automobilistica tedesca possiede il marchio britannico dal 1994 e produce tutti i modelli della gamma Mini nel Regno Unito. Ma la prima edizione a batteria della vettura, che dovrebbe essere messa in vendita nel 2019, potrebbe essere fabbricata al di fuori del Regno Unito, così come confermato dai portavoce della società.

 

BMW ha dichiarato che una decisione definitiva sarebbe stata presa quest’anno, aggiungendo “dobbiamo essere sicuri di avere il miglior business case possibile”. La portavoce Emma Begley ha dichiarato: “Il risultato del referendum UE crea incertezza per il settore automobilistico in generale e per gli investitori stranieri in particolare. L’incertezza non è utile quando si tratta di prendere decisioni di business a lungo termine “.

 

Per il momento comunque, nei quattro stabilimenti Bmw presenti in Uk si continua a lavorare come nulla fosse . “E ‘troppo presto per sapere l’esito dei negoziati”, ha aggiunto.  Nel caso in cui la produzione di un mini elettrica non avvenisse nel Regno Unito, sarebbe un duro colpo per le ambizioni della Gran Bretagna di diventare pioniere nel mercato delle automobili elettriche.

 

Greg Clark, Ministro dell’Industria nel governo inglese sta cercando di render il suo paese un leader mondiale nello sviluppo delle auto elettriche. L’esponente dell’esecutivo inglese si è offerto di sostenere la ricerca sulle auto elettriche come parte della strategia industriale del governo.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Quadrifoglio sfida Bmw M3 Competition Package e vince

 

Mini Bmw

Mini: Bmw pensa di produrre la versione elettrica fuori dal Regno Unito

 

Leggi anche: Mini John Cooper Works Countryman: debutto in primavera per la nuova versione

 

Non a caso Nissan costruisce l’auto elettrica Leaf nel suo stabilimento di Sunderland, mentre Jaguar Land Rover ha dichiarato la sua ambizione di produrre veicoli elettrici nel Regno Unito.

 

Greg Clark questo mese ha incontrato i dirigenti del gruppo francese PSA per promuovere l’idea di produrre le auto elettriche Opel e Vauxhall in Gran Bretagna, nel caso in cui il gruppo francese porti a termine l’acquisto di Opel da General Motors.

 

Vedremo dunque come si evolverà la situazione e se davvero Bmw finirà per produrre fuori dal Regno Unito la futura Mini elettrica che comunque non arriverà prima del 2019.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: BMW

Leave a Reply