Bmw, la prima vettura totalmente autonoma arriverà nel 2021

Bmw, Ian Robertson, responsabile marketing del gruppo conferma che la prima vettura totalmente autonoma arriverà nel 2021 per la casa bavarese

di Andrea Senatore, pubblicato il
Bmw

Tra quattro anni in casa Bmw assisteremo ad un importante debutto. Nel 2021 infatti la casa automobilistica bavarese dovrebbe portare sul mercato la prima vettura a guida totalmente autonoma. Si tratta ovviamente di un passo fondamentale per l’azienda teutonica allo scopo di essere ancora protagonista nel mondo dei motori anche quando le nuove tecnologie cominceranno a prendere il sopravvento. Ian Robertson, responsabile marketing del gruppo BMW,  parlando con Automotive News ha dato notizie succose sulla sua azienda per quanto riguarda il futuro prossimo.

 

Il dirigente del gruppo automobilistico tedesco fa capire molto chiaramente che le auto che si guidano da sole sono già una realtà in Bmw, il problema semmai sono le leggi che in questo momento non permettono a veicoli perfettamente autonomi di poter essere utilizzati in strada. Dunque Ian Robertson dice che nel 2021 la casa bavarese sarà pronta ma non sa dire con esattezza se anche il legislatore sarà nel frattempo pronto ad accogliere una simile novità.

 

BMW iNext dovrebbe essere la vettura totalmente autonoma ed elettrica che la casa tedesca lancerà nel 2021. ovviamente poi per le varie case automobilistiche che si lanceranno in questa nuova tecnologia sarà necessario valutare le differenze tra i vari paesi. La vettura sebbene totalmente autonoma sarà comunque dotata di volante per dare la possibilità al cliente di prenderne in controllo in qualsiasi momento. Prima di arrivare alla soppressione di volante e pedali passerà molto tempo.

 

Leggi anche: BMW X3 2017: il lancio dietro l’angolo, prima mondiale a giugno, ecco i motori

 

Bmw

Bmw

 

Leggi anche: Fiat Tipo e Alfa Romeo Giulia superano Volkswagen Golf e Bmw Serie 3 a marzo 2017

 

Insomma in Bmw sembrano avere le idee molto chiare sulla questione dell’auto a guida autonoma. Quello che ancora non è chiaro è cosa i passeggeri potranno fare all’interno dell’abitacolo durante i loro spostamenti con e vetture totalmente autonome. Il quesito secondo Ian Robertson non è così semplice come può sembrare a prima vista, secondo il dirigente che ha passato molto tempo con i simulatori di auto autonome. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: BMW, Motori

Leave a Reply