BMW, Ford e Tesla: temono di rimanere coinvolte nella guerra commerciale tra USA e Cina

Bmw, Ford e Tesla sono solo alcune delle case automobilistiche che temono di rimanere coinvolte nella guerra commerciale in atto tra USA e Cina.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Bmw, Ford e Tesla sono solo alcune delle case automobilistiche che temono di rimanere coinvolte nella guerra commerciale in atto tra USA e Cina.

La guerra commerciale di Trump con la Cina fa preoccupare non poco case automobilistiche quali Bmw, Ford e Tesla. Queste infatti temono che la guerra in atto tra i due grandi paesi possa rappresentare una minaccia annullando gli effetti di anni di pressioni da parte delle case automobilistiche che erano riuscite a ridurre l’entità dei dazi sulle importazioni in Cina. Le decisioni di Trump potrebbero inoltre coinvolgere anche i principali marchi di lusso europei ed in primis le case tedesche che in Cina hanno molto mercato.

Bmw, Ford e Tesla temono di rimanere coinvolte nella guerra commerciale in atto tra USA e Cina

Dopo decenni di richieste per un più facile accesso al più grande mercato automobilistico del mondo, i produttori hanno finalmente visto ridurre i dazi sulle importazioni dall’estero. Questi infatti sono stati portati al 15 per cento. Ma tra pochi giorni almeno per le case automobilistiche americane le tariffe aumenteranno sino al 25 per cento. Ovviamente la situazione sta creando non pochi problemi a rivenditori e consumatori in un paese in cui lo scorso anno sono stati venduti 24 milioni di veicoli. 

A meno che il presidente Trump non faccia marcia indietro, il 6 luglio gli Stati Uniti imporranno dazi doganali per 34 miliardi di dollari alle importazioni cinesi, molte delle quali utilizzate in prodotti come motori marini e turbine elettriche. La Cina imporrà prelievi compensativi lo stesso giorno anche su auto prodotte negli Stati Uniti. Questa situazione potrebbe finire per danneggiare anche case automobilistiche europee come Bmw per via di alcuni modelli fabbricati in suolo statunitense che vengono esportati in Cina. Ci riferiamo ai Suv della serie X che vengono prodotti nell’impianto di Spartanburg in Sud Carolina.

Leggi anche: Alfa Romeo: Audi, Mercedes e Bmw sono realmente raggiungibili?

Bmw

Bmw, Ford e Tesla sono solo alcune delle case automobilistiche che temono di rimanere coinvolte nella guerra commerciale in atto tra USA e Cina

Leggi anche: Tesla: l’auto rimasta coinvolta in un incidente mortale in Florida viaggiava ad altissima velocità

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: BMW