BMW ferma i piani per l’iX3 negli Stati Uniti

Secondo indiscrezioni, BMW avrebbe messo in pausa i suoi piani per offrire la iX3 completamente elettrica negli Stati Uniti

di , pubblicato il
Bmw iX3

Secondo indiscrezioni, BMW avrebbe messo in pausa i suoi piani per offrire la iX3 completamente elettrica negli Stati Uniti a partire dalla prima metà del 2021. In un mercato in cui si preferiscono veicoli a lunga percorrenza e a trazione integrale, l’ambiente di vendita per l’auto elettrica sembra difficile. “Al momento non abbiamo in programma di portare l’ iX3 sul mercato americano”, ha detto un portavoce a Automotive News . Si dice che la BMW abbia confermato ai rivenditori statunitensi la decisione in una riunione a Boca Raton alla fine di gennaio. Il portavoce non ha fornito i motivi della decisione.

Bmw iX3 per il momento non sarà commercializzata negli Stati Uniti

Secondo un concessionario BMW anonimo che ha parlato, la società tedesca teme che l’auto elettrica non sia in grado di competere con i suoi rivali a causa di una batteria più piccola e un’autonomia inferiore. Non solo, ma BMW sta pianificando la iX3 solo con trazione posteriore, mentre i clienti statunitensi preferiscono la trazione integrale. “Per essere competitivi, bisogna garantire almeno 240-250 miglia di autonomia EPA”, ha detto Sam Abuelsamid, Analista principale di Navigant Research.

La BMW iX3 è stata costruita pensando al mercato cinese, dove l’autonomia estesa non è tanto un requisito con una densità di popolazione radicalmente più elevata e quindi distanze più brevi per i viaggi regolari. Sebbene gli Stati Uniti siano il secondo mercato più grande per le auto elettriche dopo la Cina, la pressione normativa è molto inferiore rispetto alla Cina o all’Europa. In Europa e in Cina, le case automobilistiche sono più o meno obbligate a vendere auto elettriche. Negli Stati Uniti, BEV e altre unità alternative possono, ma non devono necessariamente essere offerte, anche se potrebbero esserci clienti interessati.

Leggi anche: Il BMW Group continua il suo percorso verso l’elettrificazione inarrestabile

Argomenti: