BMW e Microsoft lavorano su uno Smart Voice On-Board Assistant

La casa bavarese sta cercando di creare una piattaforma open source che renda le conversazioni future con Intelligent Personal Assistant sempre più personalizzate

di , pubblicato il
La casa bavarese sta cercando di creare una piattaforma open source che renda le conversazioni future con Intelligent Personal Assistant sempre più personalizzate

BMW, insieme a Microsoft, sta cercando di creare una piattaforma open source che renda le conversazioni future con Intelligent Personal Assistant della casa automobilistica bavarese ancora più personalizzate, per non parlare di un suono più naturale e “multimodale”. Si dice che il BMW Open Mobility Cloud di Microsoft Azure e l’uso della tecnologia dell’intelligenza artificiale aumentino costantemente le capacità dell’assistente personale di interagire con gli utenti .

“Il Virtual Assistant Solution Accelerator di Microsoft, basato su Azure, fornisce le basi tecnologiche necessarie, sfruttando le funzionalità di Microsoft Azure cloud e AI come Bot Framework e Cognitive Services.”

La casa bavarese sta cercando di creare una piattaforma open source che renda le conversazioni future con Intelligent Personal Assistant sempre più personalizzate

I clienti BMW potrebbero ad esempio fissare un appuntamento presso il loro concessionario preferito, semplicemente parlando con l’assistente personale, una conversazione che potrebbe iniziare con un promemoria sulla necessità di un servizio e finire con il sistema che organizza l’appuntamento. Gli utenti possono anche gestire le proprie e-mail personali e gli appuntamenti del calendario allo stesso modo mentre si è in movimento. I team di sviluppo BMW e Microsoft a Monaco e Seattle stanno lavorando a molteplici nuove soluzioni con l’obiettivo di creare un assistente di bordo con funzionalità cross-channel, in grado di tenere una conversazione naturale con i propri utenti. In questo momento, il massimo che puoi sperare in una BMW dei giorni nostri è di dire qualcosa come “Ehi BMW, ho freddo”, e fare in modo che l’Intelligent Personal Assistant aggiusti automaticamente la temperatura. La buona notizia è che le funzionalità del sistema verranno “costantemente espanse come parte di aggiornamenti regolari”.

Leggi anche: Nuove foto spia della terza generazione della BMW X6 rivelano i suoi nuovi interni

Leggi anche: BMW firma un accordo con DXC Technology per accelerare lo sviluppo dell’auto autonome

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: