BMW aumenterà le vendite di SUV per coprire i costi dell’elettrificazione

BMW cercherà di raddoppiare le vendite di SUV X7 e altre auto di lusso per aumentare i profitti e coprire cosi i costi del passaggio alle auto elettriche

di , pubblicato il
Nuova Bmw X6

BMW cercherà di raddoppiare le vendite di SUV X7 e altre auto di lusso per aumentare i profitti e coprire cosi i costi del passaggio alle auto elettriche. L’anno prossimo, la società prevede di consegnare tra le 135.000 e le 145.000 delle sue berline della serie 7, della serie 8, nonché il SUV X7, la coupé M8 e l’auto sportiva ibrida plug-in i8. Lo ha detto giovedì il direttore finanziario della casa bavarese Nicolas Peter. 

Il salto dovrebbe avvenire in gran parte grazie alla X7, che è arrivata nei concessionari a marzo e viene fornita con un motore standard da 340 cavalli e opzioni tra cui un motore V-8 da 4,4 litri. “L’argomento importante per noi è come aumentare la nostra redditività”, ha detto Peter ai giornalisti di Monaco, che hanno sottolineato le crescenti vendite di veicoli elettrici presso la casa automobilistica. “Questo è un segmento in crescita in tutto il mondo”.

BMW è nel mezzo di una spinta alla riduzione delle spese di 12 miliardi di euro per combattere l’aumento dei costi con il passaggio alle auto elettriche, con oscillazioni della domanda che si aggiungono alle sfide del settore. L’utile operativo di BMW nel secondo trimestre è crollato del 20% in un contesto di aumento delle spese in conto capitale per ristrutturare le fabbriche e passare dalla produzione  di veicoli alimentati a batteria.

Il mercato automobilistico globale si sta comportando “peggio del previsto” poiché quest’anno le economie rallentano, secondo Peter, che vede però ancora aumentare il segmento premium e le vendite della BMW il prossimo anno. Le tensioni su come eseguire il cambio di auto elettriche hanno già rovesciato l’ex CEO della BMW Harald Krueger dopo solo un mandato, con l’ex capo della produzione Oliver Zipse che ha preso il timone ad agosto.

Zipse prevede un aumento graduale della domanda di auto elettriche, rendendo cruciale una configurazione di produzione flessibile. La società prevede di avere 25 modelli elettrici e ibridi entro il 2023, con oltre la metà di quelli completamente elettrici. La BMW è “impegnata” a rispettare le nuove e severe regole nell’Unione europea dal prossimo anno sulle emissioni della flotta di anidride carbonica, ha affermato il CEO. Le consegne per l’azienda hanno resistito relativamente bene, aumentando dell’1,9% fino ad agosto.

Leggi anche: BMW dice che i veicoli elettrici non decolleranno fino a quando non ci saranno abbastanza stazioni di ricarica

Argomenti: