Binotto: “Leclerc e Vettel dovrebbero sentirsi molto dispiaciuti per la squadra”

Mattia Binotto pensa che entrambi i suoi piloti debbano sentirsi dispiaciuti per l'intero team dopo quanto accaduto in Brasile

di , pubblicato il
Mattia Binotto

Il caposquadra del team Ferrari, Mattia Binotto, pensa che entrambi i suoi piloti debbano sentirsi dispiaciuti per l’intero team, dopo che Sebastian Vettel e Charles Leclerc si sono scontrati mettendo fine al loro Gran Premio del Brasile. Vettel aveva appena perso la P4 contro Leclerc. I due si sono affiancati nella zona di frenata della curva 4, ma Vettel si è spostato leggermente a sinistra, entrando in contatto e facendo forare entrambe le auto.

Mattia Binotto pensa che entrambi i suoi piloti debbano sentirsi dispiaciuti per l’intero team dopo quanto accaduto in Brasile

Entrambi i piloti sono stati costretti a ritirarsi dalla gara. Binotto pensa che non sia il momento di incolpare nessuno dei due piloti. Entrambi dovrebbero mettere al primo posto la squadra anziché se stessi. “Penso che i piloti debbano sentirsi dispiaciuti per la squadra, perché alla fine erano liberi di combattere”, ha detto Binotto, 50 anni, a  Sky Sport. “Liberi di combattere ma sanno che gli sciocchi errori sono qualcosa che dovremmo evitare per la squadra stessa. Oggi c’è stato un contatto molto piccolo, ma ci sarà tempo per analizzarlo, ci sarà tempo per guardare il video, non voglio farlo al caldo. Con i piloti, ho già avuto una chat e non voglio giudicare ora, nemmeno loro dovrebbero giudicare ora, ci sarà un tempo per fare tutto insieme”.

Leggi anche: Ferrari afferma di non avere un grande vantaggio sul motore in F1 rispetto alla Mercedes

Vettel e Leclerc

Vettel e Leclerc dovrebbero sentirsi molto dispiaciuti per la squadra secondo il team principal della Ferrari Mattia Binotto

Leggi anche: Formula 1: Toto Wolff ritiene che la rivalità tra Leclerc e Vettel alla lunga creerà problemi alla Ferrari

Argomenti: