Audi: si fa critica la posizione del CEO Rupert Stadler

Audi: la posizione del CEO Ruper Stadler vacilla, un dossier dimostra le dure critiche ricevute dai vertici di Volkswagen per la gestione del dieselgate

di Andrea Senatore, pubblicato il
Audi Rupert Stadler

Secondo un dossier reso noto nelle scorse ore dal magazine tedesco Bild am Sonntag in Germania si fa critica la posizione del numero uno di Audi, il CEO Rupert Stadler. Il dirigente infatti sarebbe finito nel mirino delle critiche dei vertici del gruppo tedesco di Volkswagen per come avrebbe gestito lo scandalo emissioni per quello che concerne il suo brand. Ricordiamo infatti che i procuratori di Monaco di Baviera hanno indagato Audi con l’accusa di frode e pubblicità ingannevole negli Stati Uniti, dove lo scandalo Volkswagen è scoppiato nel settembre del 2015.

 

Rupert Stadler a rischio per come ha gestito il dieselgate in Audi?

 

Ricordiamo anche che l’attuale CEO di Audi Rupert Stadler ha ottenuto un prolungamento di contratto di cinque anni il mese scorso in seguito ad un accordo intervenuto tra i membri del consiglio di sorveglianza di Volkswagen contratto che però, secondo quanto rivela la Reuters, non dovrebbe giungere alla sua scadenza naturale.

 

Un portavoce di Audi nelle scorse ore ha dichiarato: “Neghiamo piani per sbarazzarci di Stadler”,rifiutando di commentare il contenuto del fascicolo. Oliver Blume, l’attuale capo della Porsche era stato chiamato in causa come possibile sostituto di Stadler in Audi. Il celebre manager però ha smentito questa possibilità dicendo di trovarsi molto bene nella sua posizione attuale.

 

Audi

Audi: la posizione del CEO Ruper Stadler vacilla, un dossier evidenzia le dure critiche ricevute dai vertici di Volkswagen per la gestione del dieselgate

 

Leggi anche: Volkswagen Polo 2018: tutto quello che c’è da sapere

 

Sembra invece più realizzabile la possibilità di un ritorno dell’ex CEO di Volkswagen, Karl-Thomas Neumann, che da poco si è dimesso da amministratore delegato di Opel dopo il passaggio del brand tedesco al gruppo francese PSA che ha acquistato la celebre casa automobilistica teutonica dagli americani di General Motors. Potrebbe dunque essere lui il sostituto di Rupert Stadler nel futuro della casa automobilistica di Ingolstadt.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Audi