Audi aprirà nuovo impianto in Svizzera per il nuovo e-diesel

Audi: nei primi mesi del 2018 partirà la realizzazione in Svizzera di un nuovo impianto che permetterà alla casa tedesca di produrre il suo nuovo e-diesel

di , pubblicato il
Audi

Audi ha deciso di ampliare la sua continua ricerca sul carburante sintetico creando una nuova struttura pilota in Svizzera. La casa automobilistica di Ingolstadt è stata impegnata in questa ricerca negli ultimi quattro anni e la creazione del nuovo impianto, che utilizzerà solo acqua, aria e energia elettrica come materie prime, rappresenta un notevole progresso sul fronte della eco-sostenibilità delle sue auto. All’interno del nuovo impianto realizzato dal brand tedesco l’acqua sarebbe divisa in idrogeno e ossigeno attraverso il processo di elettrolisi.

 

Audi: nei primi mesi del 2018 partirà la realizzazione in Svizzera di un nuovo impianto che permetterà alla casa tedesca di produrre il suo nuovo e-diesel

 

L’idrogeno ottenuto attraverso il processo reagisce con la C02 proveniente dall’aria con l’aiuto della tecnologia del cosiddetto “micro processo”, formando così composti idrocarburici a catena lunga. Questi composti sono separati per ottenere il nuovo “Audi e-diesel.” L’impianto pilota avrà la capacità di produrre 105.669 galloni di carburante sintetico all’anno. La casa automobilistica di Ingolstadt collaborerà con Ineratec, una società di tecnologia per reattori chimici e con Energiedienst, un’impresa di elettricità.  Entro l’inizio del 2018 dovrebbero partire i lavori per la realizzazione della fabbrica.

 

Con l’uso del nuovo e-diesel sarà praticamente insignificante rilascio di anidride carbonica nell’atmosfera

 

Dal 2014  l’azienda automobilistica ha collaborato con una società di energia tecnologica denominata Sunfire per lavorare su gasolio sintetico in una struttura a Dresda dove il combustibile è stato realizzato con una tecnologia diversa, anche se il processo è basato sugli stessi principi. Secondo la casa teutonica il carburante sintetico prodotto nel nuovo stabilimento di Laufenburg in Svizzera sarà molto più economico in quanto l’impianto può produrre e-diesel in unità compatte. Il marchio di auto di lusso dice che l’uso di questo suo nuovo e-diesel può rendere i motori tradizionali a combustione quasi completamente privi di C02. Ciò significa che sarà praticamente insignificante il rilascio di anidride carbonica nell’atmosfera.

 

Leggi anche: Audi: crescono le preoccupazioni dopo l’arresto di un secondo dipendente

 

Audi

Audi: nei primi mesi del prossimo anno partirà la realizzazione in Svizzera di un nuovo impianto che permetterà alla casa tedesca di produrre il suo nuovo e-diesel

 

Leggi anche: Audi: crescono le preoccupazioni dopo l’arresto di un secondo dipendente

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: