Audi A8: sistema di guida autonoma di livello 3 sulla nuova ammiraglia

La nuova Audi A8 è la prima vettura della casa automobilistica di Ingolstadt con un sistema di guida autonoma di livello 3 incorporato

di Andrea Senatore, pubblicato il
Nuova Audi A8

La nuova Audi A8 punta forte sulla tecnologia. La nuova ammiraglia della celebre casa automobilistica di Ingolsadt, tra le tante novità che offre, dispone anche di un sistema di guida autonoma di livello 3, il primo a trovare spazio nella storia in un veicolo di Audi. Questo sistema prende il nome di AI traffic jam pilot. 

 

Questa tecnologia in parole povere è capace di prendere il controllo della vettura sino a 60 chilometri orari di velocità su richiesta del conducente che in ogni caso deve essere sempre pronto a riprendere in controllo quando il sistema lo richiede.

 

La nuova Audi A8 con il sistema AI TrafficJam Pilot

 

La nuova Audi A8 dunque fa fare alla casa dei 4 anelli un grosso passo avanti in tema di guida autonoma. Basti pensare che il nuovo sistema AI TrafficJam Pilot è in grado di risolvere da solo anche situazioni più impegnative come cambi di corsia a breve distanza.

 

Nei casi in cui la tecnologia è attiva il conducente può dunque lasciare l’acceleratore e il volante, ma deve essere pronto subito ad intervenire qualora la vettura lo segnali.

 

Il traffic jam pilot si accorge se il conducente è distratto ed in quel caso invita il guidatore a riprendere il controllo della guida. Nel caso in cui il guidatore ignori gli inviti del sistema questo provvederà a frenare piano piano la corsa dell’auto fino ad accostare e spegnere del tutto il motore.

 

Leggi anche: Audi vuole dare la possibilità ai clienti di vedere la propria auto in Vr prima ancora che sia realizzata

 

Nuova Audi A8

La nuova Audi A8 è la prima vettura della casa automobilistica di Ingolstadt con un sistema di guida autonoma di livello 3 incorporato, ecco le novità

 

Leggi anche: Audi: l’ingegnere italiano arrestato in USA chiama in causa i superiori per il dieselgate

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Audi