Aston Martin ingaggia il collaudatore di McLaren ed un ex ingegnere di Alfa Romeo

Aston Martin si rafforza ingaggiando il collaudatore di McLaren e un ex ingegnere di Maserati e Alfa Romeo

di Andrea Senatore, pubblicato il
Aston Martin

Aston Martin ha comunicato nelle scorse ore di aver ingaggiato una figura chiave del rivale britannico McLaren. Mercoledì infatti il brand inglese ha annunciato che Chris Goodwin si unirà ad Aston Martin come nuovo esperto collaudatore delle auto ad alte prestazioni. Di recente, Goodwin è stato il principale test driver di McLaren e il suo reclutamento è avvenuto per garantire un ulteriore miglioramento nello sviluppo del prodotto da parte dello storico marchio britannico. Tra l’altro Goodwin non sarà l’unica figura di alto profilo che la società inglese ha deciso di ingaggiare di recente. Infatti anche l’ingegnere Simone Rizzuto si unirà al marchio inglese. In precedenza Rizzuto ha lavorato per Maserati e Alfa Romeo come  esperto di test e integrazione delle prestazioni del veicolo. Rizzuto prenderà il titolo di capo ingegnere per la dinamica dei veicoli.

Aston Martin si rafforza ingaggiando il collaudatore di McLaren e un ex ingegnere di Maserati e Alfa Romeo

Le due nuove assunzioni avvenute nei giorni scorsi fanno parte di una lunga lista di ingegneri e tecnici che si sono uniti al brand inglese negli scorsi anni. Aston Martin infatti ha portato tra le sue fila altri ingegneri di alto profilo di Lotus e Maserati. Le nuove assunzioni sono arrivare per definire il lancio di due veicoli che in futuro rappresenteranno il fulcro della produzione della casa automobilistica. Ci riferiamo al Suv DBX e all’ipercar Valkyrie. I powertrain completamente elettrici e ibridi sono attualmente al centro dell’attenzione dei tecnici del brand britannico.

Le assunzioni sono frutto della visione strategica del CEO Andy Palmer

Queste assunzioni sono frutto della visione strategica del CEO Andy Palmer. Il marchio prevede di lanciare sette auto in totale nei prossimi sette anni come parte del suo “Second Century Plan”, mirando a diventare una società redditizia, qualcosa che è sempre sfuggito al marchio britannico in oltre 100 anni di storia. Vedremo dunque se realmente Aston Martin riuscirà nei prossimi anni ha raggiungere gli ambiziosi obiettivi che il suo attuale numero uno si è posto.

 

Leggi anche: Aston Martin: due nuovi modelli a marchio Lagonda arriveranno entro il 2023

Aston Martin Vanquish

Aston Martin Vanquish sarà uno dei prossimi modelli ad arrivare nella gamma della celebre casa automobilistica britannica

 

Leggi anche: Aston Martin ingaggia ex Chief of Engine di Ferrari come consulente per la Formula 1

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Aston Martin