Aston Martin DBX al debutto: ecco il nuovo suv di lusso

Aston Martin DBX primo suv della casa inglese ha fatto il suo debutto, ecco le principali caratteristiche

di , pubblicato il
Aston Martin DBX

Aston Martin ha impiegato 106 anni per avere un SUV nella sua gamma di modelli. Questo nuovo veicolo si chiama Aston Martin DBX e arriverà a metà del prossimo anno per un prezzo di partenza che dovrebbe aggirarsi intorno ai 200.000 euro. Un modello che, oltre a una nuova silhouette, ha costretto Aston Martin a lavorare su aspetti meno comuni nei suoi modelli sportivi, come la funzionalità e, naturalmente, le prestazioni fuoristrada. Il marchio britannico lo ha preso sul serio in quanto ha costruito il DBX basato su una piattaforma SUV specifica, che gli permetterà di mantenere il suo DNA sportivo ma nello stesso tempo una grande eleganza nel design. In effetti, la carrozzeria è in alluminio, come nelle auto sportive. Il SUV britannico peserà 2.245 chili.

Aston Martin DBX primo suv della casa inglese ha fatto il suo debutto, ecco le principali caratteristiche

Esteticamente Aston Martin DBX è un’auto particolare, soprattutto nella sua vista di profilo, che ci ricorda le linee viste in alcuni prototipi con il marchio Lagonda. Il DBX è un SUV di grandi dimensioni con 5,03 metri di lunghezza, quasi due di larghezza (1.998 mm) e 1,68 di altezza. Il modello  vanta pneumatici standard da 22 pollici. Il motore è il biturbo 4.0 V8 di origine AMG che per il SUV è configurato con 550 CV, il che garantisce prestazioni di alto livello (fa 0-100 in 4,5 secondi e raggiunge una punta di 290 km / h) ma È anche un alleato per il guidatore quando cerca conforto: il V8 può disconnettere quattro cilindri se richiesto. Il motore sarà collegato a un cambio a doppia frizione a nove velocità attraverso il quale tutta la sua potenza viene trasmessa a tutte e quattro le ruote.

Un differenziale centrale attivo e un differenziale posteriore limitato garantiscono trazione in ogni circostanza di guida e presa salda su ogni terreno.

Leggi anche: Aston Martin svela le prime immagini della nuova Vantage Roadster

Le sospensioni pneumatiche (con ammortizzatori adattivi) consentiranno ad Aston Martin DBX di offrire il massimo comfort, ma anche di adattarsi a tutte le circostanze di guida, sia sportive che fuoristrada. In effetti, l’altezza può essere alzata di 45 mm dalla posizione di aggancio in caso di transito attraverso un terreno molto accidentato (l’altezza libera massima sarà di 235 mm) o abbassata fino a 50 mm per facilitare l’accesso all’interno o migliorare l’aerodinamica per alta velocità L’Aston Martin DBX presenterà sei programmi di guida: quattro per strada e due fuoristrada. La configurazione interna è di cinque posti, con uno “spazio principale” nella sua categoria, secondo il produttore (che parla di un’altezza libera del soffitto di 1.016 mm e di uno spazio per le gambe di 1.060 mm nei posti posteriori) e di un tronco 632 litri di capacità.

Legno, pelle, un enorme soffitto vetrato con opacità variabile, lo schermo centrale di 10,2 pollici e la cornice dell’orologio digitale di oltre 12 “segnano la sua identità, che è diversa da quella delle ultime auto sportive della casa di Gaydon, la DB11 o la Vantage. L’equipaggiamento di base del DBX sarà più che generoso, compresi i sedili in pelle con un massimo di 12 impostazioni eclettiche, riscaldamento nei sedili anteriori e posteriori, climatizzatore a tre zone, cancello elettrico, telecamera panoramica, piantone dello sterzo con regolazione della potenza, fari a led e browser, come punti salienti.

Leggi anche: Aston Martin registra una perdita di 95 milioni di dollari nella prima metà dell’anno

Argomenti: