Apple: l’FBI arresta l’ingegnere che aveva rubato i segreti sulla guida autonoma

L'ex dipendente di Apple che aveva sottratto dati sensibili alla società di Cupertino è stato arrestato dall'FBI.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Apple

L’ex dipendente di Apple Xiaolang Zhang è stato accusato di aver rubato progetti relativi alla guida autonoma dalla società di Cupertino. Secondo un rapporto della Reuters , Zhang avrebbe sottratto i progetti segreti relativi alla guida autonoma, prima di prenotare un volo per la Cina. Le autorità hanno catturato Zhang sabato 7 luglio 2018 all’aeroporto internazionale Mineta San Jose poco prima che l’uomo salisse a bordo del suo volo Hainan Airlines. Zhang aveva in precedenza rivelato ai suoi superiori di aver accettato di lavorare per XMotors, società cinese di auto elettriche.

L’ex dipendente di Apple che aveva sottratto dati sensibili alla società di Cupertino è stato arrestato dall’FBI

Le accuse depositate presso la corte federale degli Stati Uniti hanno rivelato scarsi dettagli sul progetto segreto di Apple. Al momento si sa solamente che circa 5 mila dipendenti sono stati autorizzati ad accedere alle informazioni sul progetto. Di questi ben 2.700 dipendenti hanno accesso a “database segreti”. Gli investigatori hanno scoperto che la maggior parte del materiale sottratto da Zhang “consisteva sia in ricerche collettive che in download mirati di pagine ricche di informazioni provenienti dalle varie applicazioni di database riservati.”

Zhang ha ammesso di aver scaricato sul portatile della moglie file riservati

Convocato nel quartier generale di Apple a Cupertino in California, Zhang ha rapidamente ammesso di aver scaricato i file e di averli trasferiti sul portatile della moglie. Gli investigatori hanno definito come “altamente problematico” il 60% dei dati archiviati nel computer. Questi infatti includono informazioni su argomenti come prototipi, requisiti di alimentazione, sistemi di batterie e supporti per sospensioni di trasmissione. Zhang ha lasciato volontariamente il suo lavoro in Apple il 5 maggio e l’FBI ha perquisito la sua casa il 27 giugno.  Se dichiarato colpevole, l’uomo dovrà affrontare fino a 10 anni di carcere e una multa di almeno 250 mila dollari.

Leggi anche: Apple investe sulla guida autonoma, assunto ex ingegnere di Waymo

Apple

Apple

Leggi anche: Tesla: adesso le sue auto si possono comprare anche con Apple Pay

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tecnologia

I commenti sono chiusi.