Apple Car integrerà i chip prodotti da TSMC?

Apple Car: la prima vettura della società di Cupertino potrebbe disporre di chip prodotti da TSMC.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Apple

La relazione tra TSMC e Apple potrebbe presto diventare ancora più forte. La società cinese di semiconduttori potrebbe fornire non solo chip ARM personalizzati per Mac dal 2020-2021, ma anche chip per la nuova Apple Car. TSMC è un partner molto importante per Apple, in costante crescita grazie a investimenti enormi e sempre aggiornati nei più recenti processi di produzione. Il chip Bionic A12 che verrà impiegato su iPhone XS , iPhone XS Max e iPhone XR consentirà all’azienda di ottenere eccellenti risultati finanziari nel primo trimestre del 2019 grazie all’enorme dinamismo dei dispositivi presentati lo scorso settembre per i quali si aspettano eccellenti risultati di vendita nel periodo natalizio.

Apple Car: la prima vettura della società di Cupertino potrebbe disporre di chip prodotti da TSMC

Per quanto riguarda Apple Car, un chip potrebbe essere integrato nel sistema avanzato  di guida autonoma. Il chip automatizzerà tutti i tipi di attività secondarie normalmente eseguite dal driver. Ma è anche possibile che il chip esegua tutte le attività, inclusa la navigazione e la guida. Ciò significa che Apple diventerà sempre più dipendente da TSMC a causa dell’alta qualità e della produzione rispetto ad altri produttori. La società della mela morsicata pur non fornendo molte notizie sulla sua attività continua a lavorare ad un suo sistema di guida autonoma che molto probabilmente verrà messo a disposizione di altre aziende con le quali la società californiana è intenzionata a collaborare per portare in strada le sue tecnologie.

Leggi anche: Un sensore di nuova generazione per le auto a guida autonoma rivoluzionerà il settore?

Apple

Apple Car: la prima vettura della società di Cupertino potrebbe disporre di chip prodotti da TSMC

Leggi anche: Cadillac batte Tesla come miglior sistema di guida autonoma secondo Consumer Reports

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Tecnologia