Apple assume il top designer Tesla: novità in vista?

Apple assume da Tesla il designer Andrew Kim, si riaccendono le speculazioni sul debutto della società nel settore auto

di , pubblicato il
Apple

Apple ha recentemente assunto l’ex designer di Tesla, Andrew Kim, riaccendendo così le speculazioni sul fatto che la società della mela morsicata abbia in programma piani per un debutto nel mondo dei motori. Kim è stato in Tesla per poco più di due anni. In quel periodo il designer si era occupato di tutti i modelli della casa automobilistica americana inclusi Model 3, Tesla Semi e la Roadster di nuova generazione.

Apple assume da Tesla il designer Andrew Kim

Prima di unirsi a Tesla nel dicembre 2016, Kim ha trascorso quasi quattro anni in Microsoft, dove ha collaborato per il lancio di Xbox One, Windows 10 e HoloLens. Di conseguenza, c’è una buona probabilità che l’ingaggio di Kim da parte di Apple abbia più a che fare con le ambizioni  della società di farsi largo nel settore della realtà aumentata piuttosto che introdurre auto a guida autonoma.

Mentre Apple tende a mantenere segreta la sua pipeline di prodotti, ci sono stati rumors sul fatto che l’azienda di Cupertino possa introdurre un auricolare con realtà aumentata o addirittura occhiali con realtà aumentata nei prossimi anni.

Kim è il secondo impiegato di Tesla di alto profilo a salutare la casa automobilistica di Elon Musk per approdare in Apple negli ultimi mesi. Lo scorso agosto, il vicepresidente senior di ingegneria di Tesla, Doug Field, è tornato a Cupertino, dove secondo quanto riferito sta lavorando a Project Titan, l’iniziativa automobilistica della società californiana.

Leggi anche: Tesla Semi: prototipo immortalato mentre si ricaricava da 5 postazioni contemporaneamente

Apple

Apple ha ingaggiato un ex designer di Tesla e qualcuno pensa che l’ingaggio possa essere legato alla futura auto a guida autonoma dell’azienda di Cupertino

Leggi anche: Tesla, Ford e le altre case automobilistiche spiano i cittadini cinesi per conto del governo?

Argomenti: