Alfa Romeo, le vendite in Europa vanno benissimo nei primi 8 mesi del 2017: +39.4%

Alfa Romeo: le vendite in Europa nei primi 8 mesi dell'anno procedono a gonfie vele con una crescita del 39,4 per cento rispetto al 2016.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo

Le cose per Alfa Romeo in Europa sembrano andate molto bene in questo 2017. Basti pensare che, prendendo in considerazione i primi 8 mesi dell’anno, la casa automobilistica del Biscione ha visto crescere le sue immatricolazioni in maniera piuttosto sensibile facendo segnare un ottimo +39.4 per cento. Si tratta di un risultato che viene giudicato come davvero buono da parte dei responsabili del brand milanese che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles.

Alfa Romeo cresce bene in Europa nei primi 8 mesi del 2017

Fino alla fine dello scorso mese di agosto, e a partire da gennaio, sono state esattamente 57.900 le unità che Alfa Romeo è stata in grado di immatricolare nel vecchio continente. Si tratta di un numero ben superiore alle circa 41 mila dello stesso periodo dello scorso anno. Ricordiamo che ad inizio anno l’obiettivo in Europa era quello di raggiungere le 100 mila unità vendute. Si tratta di un risultato difficile ma non impossibile per il Biscione che per raggiungere la fatidica soglia dovrebbe vendere una media di 8 mila unità al mese in Europa. 

In particolare, segnaliamo che per alfa Romeo sono andati molto bene gli ultimi due mesi. Luglio e agosto hanno fatto segnare risultati molto incoraggianti per le immatricolazioni del brand di Arese. A luglio questo è stato capace di piazzare sul mercato la bellezza di 7.045 unità, mentre ad agosto, mese notoriamente debole per le vendite di auto, 4.686 unità. Presto dunque sapremo se il trend di vendite del marchio italiano migliorerà ulteriormente in questo autunno così come prevedono gli addetti ai lavori.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio: a luglio il Suv del Biscione sorpassa la berlina Giulia nelle vendite

 

Alfa Romeo

Alfa Romeo: le vendite in Europa nei primi 8 mesi dell’anno procedono a gonfie vele con una crescita del 39,4 per cento rispetto al 2016

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: Sergio Marchionne conferma lo scorporo di Magneti Marelli e nega quello di Alfa Romeo e Maserati

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo