Alfa Romeo unica nota positiva in Italia per Fiat Chrysler: +46,63%

Alfa Romeo nonostante il segno meno che caratterizza il mercato auto nel suo complesso e anche Fiat Chrysler, cresce del 46,6% ad aprile 2017 in Italia

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Stelvio

Così come riportiamo in un nostro precedente articolo, il mese di aprile 2017 per Fiat Chrysler non è stato assolutamente buono per quanto riguarda l’Italia. Il gruppo italo americano guidato da Sergio Marchionne, in linea con quanto avvenuto nel mercato italiano, ha perso infatti il 4 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tuttavia in questa debacle per FCA vi sono anche aspetti positivi. Ad esempio continua a crescere bene Alfa Romeo.

 

Alfa Romeo: +46,6 per cento in Italia ad aprile 2017

 

La casa automobilistica del Biscione ottiene infatti un lusinghiero incremento del 46,63 per cento in netto contrasto con il calo che ha colpito  Fiat Chrysler Automobiles. Ovviamente il merito di questo risultato è ancora una volta da imputare alle nuove vetture del brand milanese: Alfa Romeo Giulia e Stelvio che sin da quando hanno esordito sul mercato hanno portato riscontri importanti per la casa automobilistica italiana.

 

Insomma si tratta di una conferma che il nuovo corso del Biscione è partito con il piede giusto e che i nuovi modelli sembrano essere entrati nel gradimento dei consumatori italiani, almeno per quanto riguarda i propri segmenti di riferimento. Tra l’altro, l’unica altra eccezione per Fiat Chrysler è rappresentata da Maserati. 

 

Leggi anche: Fiat Argo: ecco il video teaser che rivela nuovi dettagli

 

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia è una delle assolute protagoniste dei successi di Alfa Romeo in Italia ad aprile

 

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Maserati e Jeep: le notizie più importanti dell’ultima settimana di Aprile

 

Anche la celebre casa automobilistica del Tridente ad aprile 2017 raddoppia le immatricolazioni grazie al successo del Suv Maserati Levante. Insomma i due brand che tanto stanno a cuore al numero uno di FCA Sergio Marchionne sembrano essere sulla buona strada per tornare finalmente ad essere competitivi in un segmento importante come quello premium. Nel primo quadrimestre dell’anno le immatricolazioni di Alfa Romeo sono state 15.900, il 35,7 per cento in più rispetto al primo quadrimestre dell’anno scorso e la quota è stata del 2,1 per cento in aumento di 0,4 punti. Giulia ha una quota del 12,5 per cento nella sua categoria, Stelvio invece ha una quota dell’11,8 per cento.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler, Maserati

Leave a Reply