Alfa Romeo Stelvio: la Cina aspetta a braccia aperte il primo Suv del Biscione

In Cina aspettano a braccia aperte il nuovo Alfa Romeo Stelvio, che secondo indiscrezioni dovrebbe arrivare in quel paese nel corso dei prossimi mesi

di Andrea Senatore, pubblicato il
Nuova Alfa Romeo Stelvio

Dopo il grande successo ottenuto nelle scorse ore dalla berlina Alfa Romeo Giulia che in Cina ha venduto 350 vetture in 33 secondo sul sito Tmall del gruppo Alibaba, adesso tutte le attese sono nei confronti del primo Suv nella storia del Biscione: Alfa Romeo Stelvio. In Cina aspettano a braccia aperte il nuovo veicolo che secondo indiscrezioni dovrebbe arrivare in Cina nel corso dei prossimi mesi.

 

Il nuovo Suv del Biscione, a quanto pare, sarà protagonista il mese prossimo nel corso della nuova edizione del Salone dell’auto si Shanghai 2017. Dovrebbe essere quella l’occasione giusta per il debutto di Alfa Romeo Stelvio in Cina. Per quanto concerne la sua commercializzazione si vocifera che il suo sbarco in concessionaria in Cina dovrebbe avvenire nel terzo quadrimestre dell’anno.

 

Sono in tanti ad ipotizzare che dopo gli ottimi esordi di Maserati Levante e Alfa Romeo Giulia, il Suv Alfa Romeo Stelvio possa superare tutti i precedenti record ed esordire in Cina nel miglior modo possibile. In tanti già sono pronti a scommettere che parecchie centinaia di esemplari saranno venduti su Alibaba nel giro di pochissimi secondi come ormai è tradizione per tutte le vetture premium del gruppo Fiat Chrysler Automobiles che esordiscono nel grande paese asiatico.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: a Cassino produzione a gonfie vele, 5 mila occupati

 

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

Alfa Romeo Stelvio Quadrifoglio

 

Leggi anche: Jeep, Alfa Romeo, Fiat e Ram: grandi protagoniste al Dallas Auto Show 2017

 

Nei prossimi mesi capiremo meglio quello che potrà essere l’impatto di Alfa Romeo Stelvio in un mercato importante come quello cinese. Questo mercato infatti ormai da diverso tempo a questa parte viene considerato come fondamentale per il successo commerciale di una vettura ed in particolare per quello delle nuove automobili del Biscione. 

 

Dal successo commerciale di Alfa Romeo Stelvio in Cina al pari di quello della berlina Giulia dipende molto il raggiungimento del’obiettivo delle 400 mila immatricolazioni annue da raggiungere per Alfa Romeo entro il 2020. Vedremo dunque cosa accadrà e se davvero il brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles riuscirà a sfondare in Cina.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler

I commenti sono chiusi.