Alfa Romeo: si lavora per un futuro ricco di novità

Nel silenzio generale i dirigenti di Alfa Romeo lavorano alacremente per fare nuovamente grande il Biscione.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo

Il futuro di Alfa Romeo sarà indubbiamente ricco di novità. Il nuovo piano industriale del Biscione rivelato lo scorso 1 giugno 2018 a Balocco sicuramente non crea dubbi da questo punto di vista. Saranno ben 4 i nuovi modelli ad essere portati sul mercato dallo storico brand milanese entro il 2022. Inoltre sempre nello stesso periodo di tempo sono attesi anche gli aggiornamenti di metà carriera di Stelvio e Giulia e la nuova Giulietta che sarà radicalmente rinnovata rispetto al modello attuale.

Nel silenzio generale i dirigenti di Alfa Romeo lavorano alacremente per fare nuovamente grande il Biscione

Al momento i dirigenti di Alfa Romeo lavorano sottotraccia. Non si sa ancora nulla sui tempi di lancio dei vari modelli e soprattutto sull’ordine cronologico con il quale questi modelli metteranno piede nella gamma del Biscione e successivamente nelle concessionarie del nostro paese. Si presume che il primo modello ad arrivare sarà un Suv. Non è al momento chiaro se si tratterà del crossover di segmento C o del grande Suv di classe E. In ogni caso la produzione di questo primo misterioso modello dovrebbe avere inizio entro fine 2019 mentre il suo debutto dovrebbe avvenire nel corso del prossimo anno.

Queste novità sono considerate come molto importanti dai dirigenti di Alfa Romeo e sono lungamente attese da appassionati e addetti ai lavori curiosi di conoscere come saranno i nuovi modelli del Biscione che dovranno garantire al brand di raggiungere entro la fine del 2022 l’obiettivo delle 400 mila immatricolazioni annue così come previsto dall’ex numero uno, Sergio Marchionne, scomparso improvvisamente lo scorso 25 luglio e sostituito da Mike Manley. Molto probabilmente nel corso dei prossimi mesi sapremo quale sarà il primo modello ad arrivare nella gamma del Biscione. Quello che è sicuro è che nel silenzio generale si lavora sottotraccia per rendere di nuovo grande il marchio italiano di Fiat Chrysler.

Leggi anche: Alfa Romeo: ecco le offerte di settembre per il noleggio a lungo termine

Leggi anche: Alfa Romeo: ad agosto vendite in crescita in tutti i mercati principali d’europa

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo

I commenti sono chiusi.