Alfa Romeo: questa volta il piano industriale verrà rispettato?

Alfa Romeo: in tanti si domandano se questa volta il piano industriale verrà rispettato oppure no come avvenuto negli scorsi anni.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo

Lo scorso 1 giugno a Balocco, il numero uno di Alfa Romeo, l’amministratore delegato Tim Kuniskis ha rivelato il nuovo piano industriale della casa automobilistica del Biscione. E’ stato annunciato che l’obiettivo è quello di raggiungere le 400 mila immatricolazioni annue entro la fine del 2022.

Questo traguardo sarà raggiunto grazie al lancio di 7 nuovi modelli che saranno portati nella gamma dello storico marchio milanese nel corso dei prossimi 5 anni. Arriveranno 2 nuovi Suv, due auto sportive, Giulia e Stelvio a passo lungo ma solo per la Cina e un importante restyling per l’attuale versione di Giulietta.

Alfa Romeo: in tanti si domandano se questa volta il piano industriale verrà rispettato oppure no come avvenuto negli scorsi anni

Qualcuno però ha messo in dubbio che i programmi del Biscione verranno rispettati. Troppe volte in passato Alfa Romeo ha finito per non mantenere le promesse previste dai precedenti piani industriali. Basti pensare ad esempio al piano precedente che è stato svelato nel 2014 e che prevedeva l’arrivo oltre a Giulia e Stelvio di numerosi altri modelli che poi alla fine non sono arrivati.

Tra le promesse mancate segnaliamo l’assenza della nuova ammiraglia e di una nuova generazione di Giulietta. Due modelli che tra l’altro non sono previsti nemmeno dall’attuale piano industriale. Sarebbero dovuti arrivare anche un altro Suv e una vettura sportiva.

Lo stesso era accaduto anche con i precedenti piani, dunque la diffidenza dei fan di Alfa Romeo è comprensibile. Vedremo se stavolta ci saranno le condizioni per mantenere fede a quanto annunciato lo scorso 1 giugno. Solo con il tempo scopriremo la verità.

Leggi anche: Alfa Romeo Alfetta: in Germania dicono che arriverà nel 2019 ma è un errore

Alfa Romeo

Alfa Romeo: in tanti si domandano se questa volta il piano industriale verrà rispettato o ppure no come avvenuto negli scorsi anni

Leggi anche: Fiat Chrysler domina la classifica dei noleggi a lungo termine, Alfa Romeo Stelvio in top ten

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo