Alfa Romeo può tornare al successo negli Stati Uniti

Secondo gli addetti ai lavori Alfa Romeo presenta tutte le carte in regola per poter tornare al successo negli Stati Uniti grazie a Giulia e Stelvio

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa romeo Stelvio e Giulia

Nel 2014 dopo una lunga pausa durata 19 anni Alfa Romeo è tornata nel mercato auto americano. E’ stata la sportiva 4C la prima vettura a rimettere piede negli States dopo una lunga pausa. Il suo debutto ha garantito al Biscione un discreto successo. Questo ovviamente tenendo conto che si tratta di una vettura che fa parte di un segmento di nicchia e come tale le vendite sono molto basse.

 

Dopo questo ritorno il brand milanese di Fiat Chrysler Automobile, in tempi più recenti, ha cercato di inserirsi nuovamente in segmenti di mercato dai volumi di vendita nettamente più elevati. Questo è avvenuto con l’introduzione nei mesi scorsi sul mercato delle berline medie di Alfa Romeo Giulia. 

 

Alfa Romeo torna a far parlare di se’ negli Stati Uniti

 

Pieter Hogeveen, responsabile del Biscione negli Stati Uniti, crede fermamente nel successo del marchio nel grande paese americano. Egli ritiene che una vettura come Alfa Romeo Giulia possa garantire ai clienti americani una maggiore possibilità di scelta in un segmento che per molti anni ha garantito solo poche alternative. Grazie alla ricchezza di contenuti e alle sue performance di alto livello, Giulia presenta le carte in regola per affermarsi anche negli USA. 

 

Altra cosa che viene messa in evidenza da Pieter Hogeveen è che negli ultimi tempi il Biscione sta facendo crescere in silenzio il numero delle concessionarie presenti negli Stati Uniti.Se alla fine del 2015 erano 122 le concessionarie del Biscione presenti in USA, nel 2016 la presenza di Alfa Romeo è aumentata del 35% con 165 concessionarie in totale. Inoltre 2 ulteriori showroom hanno aperto nel 2017. Secondo Hogeveen, molti concessionari stanno segnalando visitatori in aumento desiderosi di conoscere i modelli della casa italiana.

 

Alfa Romeo Giulia negli USA è diventata molto popolare negli ultimi tempi grazie agli spot andati in onda durante il Super Bowl 2017. Un evento mediatico molto importante a cui hanno assistito oltre 100 milioni di americani. Le cose dovrebbero ulteriormente migliorare con l’avvento negli Stati Uniti del Suv Alfa Romeo Stelvio. Il veicolo dovrebbe arrivare durante l’estate sul mercato americano.

 

I prezzi di Stelvio in USA sono stati comunicati nei giorni scorsi. Anche questo veicolo rappresenta un modello fedele al DNA del Biscione. E’ facile ipotizzare che il nuovo suv possa dare serio filo da torcere alle rivali tedesche di Audi, Bmw e Mercedes.

 

Leggi anche: Jeep, Alfa Romeo, Fiat e Abarth: ecco le novità che vedremo al Salone auto di Torino

 

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio: a breve arriverà negli USA per dare man forte nelle vendite alla berlina Giulia

 

Leggi anche: Fiat 500L e Panda: il 17 e 18 giugno primo porte aperte per i nuovi modelli

 

Usa fondamentali per il raggiungimento delle 400 mila immatricolazioni annue

 

Le ambizioni del Biscione negli Stati Uniti sono piuttosto evidenti. Secondo gli addetti ai lavori il brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles presenta tutte le carte in regola per poter fare bene nel mercato auto americano. La casa italiana può aspirare al raggiungimento delle 400 mila immatricolazioni annue entro la fine del 2020. Questo è l’obiettivo che Sergio Marchionne e soci si sono dati per il brand del Biscione.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler