Alfa Romeo, Maserati e Lancia: ecco le ultime dichiarazioni di Sergio Marchionne

Alfa Romeo, Maserati e Lancia: ecco cosa ha detto sui tre celebri brand automobilistici italiani il numero uno Sergio Marchionne ad Amsterdam.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Sergio Marchionne CEO di Fiat Chrysler

Il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, ha affrontato numerosi argomenti parlando durante l’assemblea degli azionisti di FCA che si è svolta nei giorni scorsi ad Amsterdam. Il top manager del gruppo italo americano, che nella primavera del prossimo anno lascerà la guida della società dimettendosi da CEO, ha rilasciato interessanti dichiarazioni anche a proposito di Alfa Romeo, Maserati e Lancia. Per quanto riguarda la casa automobilistica del Biscione, il CEO di Fiat Chrysler si è detto molto soddisfatto di come sta avvenendo il rilancio del brand milanese. Dopo molti anni infatti lo storico marchio italiano si sta rilanciando in tutto il mondo. Ciò è dimostrato dalle vendite sempre più numerose che il Biscione registra in ogni parte del mondo.

Alfa Romeo, Maserati e Lancia: ecco cosa ha detto il numero uno Sergio Marchionne ad Amsterdam

Vetture quali Alfa Romeo Giulia e Stelvio sembrano essere state molto apprezzate dai clienti di tutto il mondo. Le cose nei prossimi anni non potranno che migliorare con l’arrivo di nuovi modelli che lo stesso Sergio Marchionne annuncerà il prossimo 1 giugno a Balocco. Sergio Marchionne inoltre si è detto molto contento di come stanno andando le cose per Maserati. Anche la casa automobilistica del Tridente si sta rilanciando grazie ai nuovi modelli ed in particolare al Suv Levante il cui successo è probabilmente andato al di là delle più rosee aspettative.

Tutto è possibile per Lancia, anche una cessione non può essere esclusa

Infine per quanto riguarda Lancia, l’amministratore delegato di FCA ha detto chiaramente che al momento tutto è possibile. Ciò significa che al momento non è possibile escludere in futuro un rilancio del brand ma nemmeno una sua cessione. L’importante in ogni caso è che l’operazione che verrà messa in atto possa garantire un guadagno per le casse del suo gruppo. Mentre nessuna perdita può essere tollerata in un caso o nell’altro.

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia Sportwagon, nuova Fiat Punto e le altre: ecco le auto che Sergio Marchionne non annuncerà l’1 giugno

Alfa Romeo, Maserati e Lancia: ecco cosa ha detto sui tre celebri brand automobilistici italiani il numero uno Sergio Marchionne ad Amsterdam

Leggi anche: Fiat Chrysler: rallenta la produzione nel primo trimestre del 2018, male Alfa Romeo Giulia, bene lo Stelvio

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, Maserati