Alfa Romeo: importanti dichiarazioni a Ginevra dal CEO Sergio Marchionne

Alfa Romeo: oggi il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, Sergio Marchionne, ha rilasciato importanti dichiarazioni al Salone auto di Ginevra 2017

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo

Alfa Romeo è sempre più centrale per Fiat Chrysler Automobiles, lo ha confermato quest’oggi ancora una volta il numero uno del gruppo italo americano, l’amministratore delegato Sergio Marchionne che si dice soddisfatto dei risultati fino a questo momento portati dal nuovo corso del Biscione.

 

L’accoglienza ricevuta da Alfa Romeo Giulia e Stelvio da parte di appassionati e addetti ai lavori è stata piuttosto positiva e fa ben sperare per il futuro, anche se i primi concreti risultati saranno visibili solo a partire dalla fine del 2018 o forse dagli inizi del 2019, periodo in cui Marchionne avrà già lasciato la guida del gruppo.

 

Sergio Marchionne oggi ha rivelato che non ha ancora deciso quale sarà il prossimo veicolo ad arrivare sul mercato per il brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles. L’indecisione è tra un veicolo compatto o uno di grandi dimensioni. Certamente però nei prossimi anni arriveranno entrambi.

 

A proposito della nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta questa arriverà in versione berlina compatta e nella variante crossover. Questi modelli molto probabilmente saranno prodotti nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Pomigliano d’Arco in Campania dove dal 2019 non sarà più prodotta Fiat Panda.

 

L’idea per il futuro è quella di trasformare l’Italia in un polo produttivo di auto di lusso. Alfa Romeo in questo processo avrà un ruolo centrale, visto e considerato che le auto che arriveranno ad arricchire la gamma del Biscione in futuro saranno tutti veicoli di segmento premium. 

 

Leggi anche: Fiat Panda 2019: la nuova generazione non sarà prodotta a Pomigliano, arriva la conferma

 

Alfa Romeo crossover su base Giulietta

Alfa Romeo crossover su base Giulietta

 

Leggi anche: Alfa Romeo Giulietta 2019 e Crossover: saranno prodotti a Pomigliano?

 

Infine Sergio Marchionne ha pure detto che per il momento non è previsto il rilancio di Lancia. Il numero uno di Fiat Chrysler ha dovuto fare una scelta e per il momento ha preferito concentrarsi sul rilancio della casa automobilistica di Arese per la quale è stato fatto un grossissimo investimento che non consente al gruppo italo americano di poter pensare al rilancio anche di Lancia. 

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler

Leave a Reply