Alfa Romeo: il 2018 dovrebbe chiudersi sopra le 170 mila immatricolazioni

Alfa Romeo dovrebbe raggiungere entro fine anno quota 170 mila immatricolazioni annue, primo step in vista di obiettivi più importanti.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo

Ci sono buone possibilità che entro fine anno Alfa Romeo raggiunga e superi le 170 mila immatricolazioni. Si tratta del resto del risultato ipotizzato dal numero uno della casa automobilistica del Biscione Tim Kuniskis lo scorso 1 giugno a Balocco, quando è stato finalmente svelato il nuovo piano industriale quinquennale dello storico marchio italiano. Questo come sappiamo dovrebbe garantire ben 7 novità alla gamma del brand di Arese con l’obiettivo di portare le immatricolazioni a 400 mila l’anno entro la fine del 2022. 

Alfa Romeo dovrebbe raggiungere entro fine anno quota 170 mila immatricolazioni annue, primo step in vista di obiettivi più importanti

Il primo step sarà quello di passare dalle 109 mila unità immatricolate nel mondo nel 2017 a quota 170 mila. Questo obiettivo, in base a quelle che sono state le vendite di Alfa Romeo nel mondo nei primi 5 mesi dell’anno, dovrebbe essere raggiunto senza problemi. Ovviamente per crescere ancora servirà altro. Innanzi tutto occorrerà che i modelli annunciati lo scorso 1 giugno arrivino il prima possibile e poi bisognerà fare bene in mercati dove attualmente i numeri di vendita del Biscione sono irrisori.

Per raggiungere gli obiettivi di vendita bisognerà fare breccia nel cuore dei cinesi e sperare che eventuali dazi di Trump non siano di ostacolo

Proprio per questo motivo nei prossimi anni saranno lanciati dei modelli inediti ed in esclusiva per il mercato cinese. L’obiettivo sarà fare breccia nel cuore dei consumatori cinesi che per il momento vedono nelle auto del Biscione qualcosa di esotico. Questo ovviamente nella speranza che i dazi che il Presidente degli USA Donald Trump vuole mettere alle auto europee non intralcino l’incremento delle immatricolazioni che da qualche tempo a questa parte sta caratterizzando Alfa Romeo nel grande paese americano. Un aumento dei dazi dall’attuale 2,5 per cento al 20 per cento potrebbe rivelarsi un ostacolo di non poco conto per la crescita preventivata dalla casa automobilistica milanese. 

Leggi anche: Alfa Romeo Alfetta: in Germania dicono che arriverà nel 2019 ma è un errore

Alfa Romeo

Alfa Romeo dovrebbe raggiungere entro fine anno quota 170 mila immatricolazioni annue, primo step in vista di obiettivi più importanti

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio a passo lungo: cresce la curiosità di vedere i nuovi modelli

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo

I commenti sono chiusi.