Alfa Romeo Giulietta e MiTo: l’offerta di marzo

Alfa Romeo Giulietta e MiTo per tutto il mese di marzo potranno essere acquistate a rate con anticipo zero.

di , pubblicato il
Alfa Romeo Giulietta e MiTo

Alfa Romeo Giulietta e MiTo per tutto il mese di marzo saranno protagoniste in Italia di un’interessante promozione. Anche per questo mese è prevista la possibilità per i clienti di acquistare a rate e senza alcun anticipo le due famose auto della casa automobilistica del Biscione. Per quanto riguarda Alfa Romeo Giulietta si parte da un prezzo di 17.900 Euro. Per poter acquistare a questo prezzo la vettura di Alfa Romeo occorre però aderire al finanziamento MenoMille di FCA Bank.

Questa promozione riguarda solo le auto in pronta consegna. Occorre avere un’auto da rottamare o permutare che sia di proprietà del cliente da almeno 3 mesi. L’auto da permutare o rottamare deve essere Euro 0/1/2/3/4. Per quanto riguarda le rate per acquistare Alfa Romeo Giulietta si parte da 314 euro al mese per 72 mensilità.

Alfa Romeo Giulietta e MiTo per tutto il mese di marzo potranno essere acquistate a rate con anticipo zero

Per quanto riguarda invece Alfa Romeo MiTo, l’offerta vale anche per il nuovo allestimento Urban da poco presentato. Per acquistare un esemplare di Alfa Romeo MiTo Urban con motore 1.4 benzina da 78 CV si parte da 11.250 euro. Anche in questo caso previo finanziamento MenoMille di FCA Bank, solo per le vetture in pronta consegna e solo a fronte di permuta o rottamazione di un’auto da parte del cliente. In questo caso le rate, sempre 72, partiranno da euro 203. 

Leggi anche: Alfa Romeo MiTo: per la entry level del Biscione un’erede potrebbe esserci, ma sarà completamente diversa dalla versione attuale

Alfa Romeo Giulietta e MiTo

Alfa Romeo Giulietta e MiTo per tutto il mese di marzo le due famose vetture della casa automobilistica milanese potranno essere acquistate a rate con anticipo zero ma solo in caso di finanziamento MenoMille

Leggi anche: Alfa Romeo: La casa automobilistica del Biscione a febbraio bene in Spagna e Francia, male in Germania e Regno Unito

Argomenti: