Alfa Romeo Giulietta: addio imminente?

Alfa Romeo Giulietta: secondo indiscrezioni la berlina compatta del Biscione potrebbe interrompere la sua produzione nel 2020

di , pubblicato il
Alfa Romeo Giulietta: secondo indiscrezioni la berlina compatta del Biscione potrebbe interrompere la sua produzione nel 2020

Secondo indiscrezioni non confermate Alfa Romeo Giulietta sarebbe giunta al suo capolinea. La celere vettura della casa automobilistica del Biscione infatti nel corso del prossimo anno potrebbe cessare di essere prodotta nello stabilimento di Cassino. Si tratta di semplici voci e in assenza di notizie certe non possiamo essere sicuri che le cose andranno così. Tuttavia la possibilità che lo storico marchio milanese decida di concentrarsi nel segmento C del mercato solo su Alfa Romeo Tonale non stupirebbe più di tanto.

Del resto il mercato sembra andare sempre più verso quella direzione. In Europa ormai si vendono quasi solo Suv mentre le immatricolazioni di Alfa Romeo Giulietta continuano a crollare mese dopo mese. Visto il calo degli ordinativi in attesa del debutto di Tonale, Alfa Romeo potrebbe dunque concentrare la sua produzione solo su Alfa Romeo Giulia e Stelvio che a breve riceveranno l’aggiornamento di metà carriera. Inoltre ricordiamo che il prossimo anno dovrebbe partire la produzione delle versioni ibride delle due celebri vetture.

Alfa Romeo Giulietta, sempre secondo queste voci, in futuro potrebbe tornare con una nuova generazione. Ma questo non avverrebbe però molto presto. La vettura da molti anni aspetta una nuova generazione che alla fine però non viene mai realizzata. Il calo delle vendite delle berline compatte anche in Europa dunque potrebbe aver convinto i dirigenti del Biscione a cambiare strategia. Vedremo dunque se nei prossimi mesi arriveranno conferme o smentite a queste indiscrezioni.

Leggi anche: Formula 1: in Russia, Alfa Romeo punta al suo miglior risultato di sempre

Alfa Romeo Giulietta

Alfa Romeo Giulietta: secondo indiscrezioni la berlina compatta del Biscione potrebbe interrompere la sua produzione nel 2020

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio: ecco quali novità potrebbero arrivare

Argomenti: