Alfa Romeo Giulia: nuovo successo per la berlina del Biscione

Alfa Romeo Giulia ottiene un nuovo riconoscimento nel mondo dei motori, la berlina di segmento D del Biscione è stata infatti eletta "Auto per Direttori e Dirigenti" durante i MissionFleetAwards.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Giulia Business

Alfa Romeo Giulia ha ottenuto un nuovo importante riconoscimento nel mondo dei motori. Questa volta la berlina di segmento D della casa automobilistica del Biscione è stata premiata dalla giuria di MFA-MissionFleetAwards. La recente vettura del brand automobilistico milanese, che fa parte di Fiat Chrysler Automobiles, ha ricevuto il premio di migliore “Auto per direttori e dirigenti”. La versione di Giulia che è stata premiata con questo riconoscimento esattamente è la Giulia Business Sport 2.2 Turbo AT8 da 180 CV. La vettura italiana per poter ottenere questo prestigioso premio ha dovuto superare la concorrenza di numerose altre automobili.

Alfa Romeo Giulia trionfa nei MissionFleetAwards in versione Business Sport con motore da 180 cavalli

La giuria di MFA-MissionFleetAwards, composta da alcuni esperti del settore, ha pure specificato il motivo per cui ha deciso tra tante auto di premiare proprio la berlina di segmento D della casa italiana. Precisamente ciò che maggiormente ha convinto gli esperti nello scegliere proprio Alfa Romeo Giulia Business è stato il fatto che questo modello offre un grande piacere di guida e massimo comfort a chi decide di mettersi al volante. Inoltre il motore 2.2 Turbo garantisce che questo veicolo rispetti in pieno quella che è la tradizione e la storia di Alfa Romeo. Inoltre, a quanto pare, nella scelta ha influito molto anche la nuova politica del Biscione per quanto riguarda le flotte.

La berlina di segmento D del Biscione è stata eletta “Auto per Direttori e Dirigenti”

Alfa Romeo Giulia negli allestimenti  Business e Business Sport pensati appositamente per il mondo delle flotte ha convinto molto gli esperti del settore. Questo è l’ennesimo riconoscimento che la vettura ha ricevuto nella sua pur breve carriera. Segno che un simile modello che rappresenta in pieno il nuovo corso del Biscione dimostra la bontà del progetto con il quale Sergio Marchionne e soci intendono rilanciare le sorti della celebre casa automobilistica milanese dopo alcuni decenni in cui il marchio ha avuto poco risalto all’interno del mondo dei motori. Anche nel settore delle flotte Giulia sembra dunque avere le carte in regola per fare bene per un periodo lungo.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta: facciamo il punto delle vendite in Europa

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia ottiene un nuovo riconoscimento nel mondo dei motori, la berlina di segmento D del Biscione è stata infatti eletta “Auto per Direttori e Dirigenti” durante i MissionFleetAwards

 

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio ad ottobre 2017 le sue vendite si avvicinano a quelle di Audi Q3

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo