Alfa Romeo Giulia e Stelvio: a Cassino prodotte 63 mila unità nei primi 6 mesi del 2017

Nel primo semestre del 2017 a Cassino la produzione è incrementata notevolmente rispetto allo scorso anno grazie ad Alfa Romeo Giulia e Stelvio

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Giulia

Nei primi 6 mesi del 2017 nello stabilimento Fiat Chrysler di Cassino sono state prodotte oltre 63 mila unità di Alfa Romeo Giulia e Stelvio. Lo ha confermato il report semestrale di Fim Cisl che è stato reso pubblico ieri 4 luglio. Rispetto allo stesso periodo dello scorso anno l’incremento nella produzione dello stabilimento è notevole. Basti pensare che nei primi 6 mesi del 2016 furono prodotte appena 4 mila unità di Alfa Romeo Giulia. 

 

Alfa Romeo Giulia e Stelvio: oltre 63 mila unità prodotte da inizio anno

 

Le cose dovrebbero migliorare ulteriormente se si pensa all’imminente sbarco di Alfa Romeo Stelvio in mercati fondamentali come quello di Stati Uniti e Regno Unito. Grazie a questo incremento nella produzione di Alfa Romeo Giulia e Stelvio a Cassino si è assistiti nell’ultimo anno al rientro in produzione di oltre mille dipendenti. Altri 330 sono stati temporaneamente ‘prestati’ dallo stabilimento di Pomigliano mentre altri 730 lavoratori sono stati assunti con contratto di somministrazione. 

 

Leggi anche: Fiat Tipo anche a giugno domina il segmento C, doppiata Volkswagen Golf

 

Alfa Romeo Stelvio Cassino

Alfa Romeo Stelvio a Cassino: da quando la sua produzione è entrata a pieno regime oltre 63 mila unità prodotte nel primo semestre

 

Leggi anche: Fiat Panda, Tipo, 500 le tre auto più vendute in Italia a giugno 2017

 

Sempre secondo il report dell Fim-Cisl al momento vengono prodotte circa 300 unità per ogni turno di produzione. L’obiettivo è quello di incrementare ulteriormente la produzione in vista dell’arrivo di Alfa Romeo Stelvio in mercati importanti che dovrebbero far crescere di molto le richieste per il primo suv della casa automobilistica del Biscione, al pari di quanto avvenuto con la berlina di segmento D Alfa Romeo Giulia. 

 

Queste notizie ovviamente mettono in evidenza l’ottimo stato di salute dello stabilimento grazie alla produzione delle nuove vetture del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles. Una situazione simile a quella che sta avvenendo a Mirafiori con Maserati Levante.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler