Alfa Romeo Giulia Sportwagon torna a far parlare di se

Ecco l'ultima ipotesi stilistica di una fantomatica Alfa Romeo Giulia Sportwagon proposto da LP Design

di , pubblicato il
Alfa Romeo Giulia Sportwagon

Alfa Romeo Giulia Sportwagon è sicuramente uno dei modelli che tanti fan della casa automobilistica del Biscione si auguravano di vedere un giorno nella gamma dello storico marchio milanese ma che in realtà non sono mai arrivati. Questa versione di Giulia inizialmente sembrava potesse arrivare ma già nel 2016 si era capito che nelle intenzioni di Fiat Chrysler Automobiles non vi era l’idea di lanciare questo veicolo sul mercato.

Questo in quanto le Sportwagon già nel 2016 avevano richieste solo in Europa e questo avrebbe indotto i dirigenti del Biscione a fare retromarcia.

Ecco l’ultima ipotesi stilistica di una fantomatica Alfa Romeo Giulia Sportwagon proposto da LP Design

Nonostante ciò numerosi fan del Biscione continuano a sperare che un simile modello possa trovare spazio un giorno nella gamma di Alfa Romeo. Non a caso sul web continuano a spopolare i render che provano ad ipotizzare l’aspetto di una futura Alfa Romeo Giulia Sportwagon. L’ultima ipotesi stilistica è stata formulata da LP Design nei giorni scorsi. La vettura del render sembra ispirarsi alla variante Quadrifoglio della berlina di segmento D Alfa Romeo Giulia. Nella zona anteriore spiccano un cofano motore sportivo con nervature e i classici tratti estetici che troviamo sulla berlina del Biscione.

Sui laterali troviamo un set di cerchi di colore nero con il classico stemma di Alfa Romeo. Spicca inoltre la presenza del tetto panoramico. Nel render non sono stati fornite immagini della zona posteriore che però a quanto pare LP Design pubblicherà nei prossimi giorni. Come sempre accade in questi casi, il render di Alfa Romeo Giulia Sportwagon sta facendo parlare molto di se con i fan del Biscione che si dividono tra coloro che vorrebbero vedere un simile modello e chi invece ne farebbe francamente a meno.

Leggi anche: Alfa Romeo e Fiat: ecco quali modelli potrebbero essere confermati nel 2020

Argomenti: