Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo fanno crescere FCA anche nelle flotte

Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo stanno dando un grosso contributo alla crescita di Fiat Chrysler nel settore delle flotte in Italia

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Giulia

Il 2016 è stato un anno importante per Fiat Chrysler con l’ingresso sul mercato di due vettore molto attese: Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo. Queste due automobili hanno contribuito a far tornare protagonista l’azienda del numero uno Sergio Marchionne in segmenti del mercato dove da troppo tempo il gruppo italo americano mancava. Inoltre i due modelli hanno dato un grosso contributo per quanto concerne l’incremento del numero delle immatricolazioni che FCA ha avuto per quanto riguarda il settore delle flotte. Basti pensare che per Fiat le vendite in questo settore sono cresciute del 17 per cento mentre per Alfa Romeo del 19,2 per cento. 

Alessandro Grosso, Fleet & business sales director FCA Italy, si dice soddisfatto di questo risultato. Il dirigente ritiene che questa crescita sia frutto di una strategia ben precisa del suo gruppo. Non è un caso il fatto che per queste vetture sia stata pensato fin dall’inizio di creare delle linee apposite per le aziende. Ci riferiamo naturalmente alle versioni Business che hanno trovato il gradimento di molte aziende. Basti pensare che a proposito di Alfa Romeo Giulia, questa in pochi mesi ha trovato posto nelle flotte di oltre 300 delle 400 aziende medio grandi  italiane che dispongono di una flotta di automobili.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: in Italia la berlina supera Audi, Mercedes e Bmw

Alfa Romeo Giulia Business

Alfa Romeo Giulia Business

Leggi anche: Alfa Romeo Stelvio: partono gli ordini per la First Edition, prezzo 57.300 euro

Ovviamente quanto realizzato nel 2016 non vuole essere per Fiat Chrysler un punto di arrivo ma bensì di partenza. Infatti dopo Alfa Romeo Giulia e Fiat Tipo, quest’anno nel segmento delle flotte faranno il loro esordio altri due veicoli molto importanti. Ci riferiamo naturalmente ad Alfa Romeo Stelvio e Jeep Compass. Questi due modelli dovrebbero fare crescere ulteriormente le quotazioni di Fiat Chrysler Automobiles sul mercato in Italia e anche nel settore delle flotte aziendali.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler