Alfa Romeo Giulia Coupè: una sorpresa gradita

Sul web è apparso da qualche ora un nuovo rendering che prova ad immaginare la futura Alfa Romeo Giulia Coupè

di Andrea Senatore, pubblicato il
alfa romeo

Alfa Romeo Giulia Coupè potrebbe essere una sorpresa gradita nella gamma della casa automobilistica del Biscione per quanto riguarda il futuro prossimo. Infatti si vocifera che questo possa essere uno dei futuri modelli che arriveranno ad arricchire da qui al 2020 la gamma del brand milanese. Addirittura negli scorsi mesi si è pure vociferato che questo modello sarebbe stato uno dei prossimi ad arrivare, forse già entro la fine del 2017. Oggi questa vettura è nuovamente tornata alla ribalta a causa di un nuovo rendering apparso nelle scorse ore nella pagina Facebook ‘Alfa Romeo project 950’, in cui un anonimo designer ha provato ad ipotizzare quello che potrebbe essere l’aspetto definitivo di questa automobile.

Alfa Romeo Giulia Coupè: il rendering

Alfa Romeo Giulia Coupè viene considerata come una versione probabile. Questo anche perché negli scorsi mesi più volte un muletto di Giulia con strane camuffature nel posteriore è stato avvistato a Torino. Gli esperti ipotizzavano all’epoca si trattasse proprio del prototipo della futura Giulia Coupé. Se questa automobile arrivasse realmente, verrebbe prodotta quasi certamente nello stabilimento Fiat Chrysler di Cassino, al pari della berlina. Questo veicolo avrebbe inoltre molto in comune con la berlina di classe ‘D’. La piattaforma modulare ‘Giorgio’ sarebbe impiegata anche per questa versione e lo stesso possiamo dire anche delle motorizzazioni. 

Leggi anche: Alfa Romeo potrebbe tornare in Formula 1, parola di Sergio Marchionne

Alfa Romeo Giulia Coupè

Alfa Romeo Giulia Coupé: nuova ipotesi stilistica dal web

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia: imminente lo sbarco negli Usa

Alfa Romeo Giulia Coupé se arrivasse sul mercato potrebbe essere la vettura giusta per dare serio filo da torcere alle rivali tedesche di Audi, Bmw e Mercedes nel proprio segmento di mercato. Del resto se davvero il Biscione vuole conquistare la leadership nel segmento premium del mercato auto nei prossimi anni, così come più volte sbandierato dal numero uno di FCA, Sergio Marchionne, sarà fondamentale occupare con le proprie vetture ogni singolo segmento del mercato premium onde evitare di lasciare spazi alla concorrenza.

 

 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo

I commenti sono chiusi.