Alfa Romeo forte aumento in Francia a giugno 2017, +18 per cento

Alfa Romeo cresce bene in Francia anche a giugno 2017, la casa automobilistica del Biscione incrementa del 18 per cento le vendite rispetto a giugno 2016

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo continua a crescere nel numero delle immatricolazioni in Europa. A giugno in Francia la casa automobilistica del Biscione è stata una delle più positive di tutto il mercato. Il brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles ha infatti ottenuto un incremento pari al 18 per cento rispetto a quanto realizzato nello stesso mese dello scorso anno. Si tratta dell’ennesimo risultato positivo che proviene dal mercato per il Biscione, che da quando sono arrivate ad arricchire la sua gamma le nuove Alfa Romeo Giulia e Stelvio ha visto crescere le sue quotazioni sempre di più.

 

Alfa Romeo cresce in Francia nel mese di giugno 2017

 

La crescita in Francia di Alfa Romeo è superiore a quella del mercato nel suo insieme. Basti pensare che nel paese transalpino mediamente il mercato è cresciuto dell’1,6 per cento nel mese di giugno 2017. Tra i gruppi più positivi segnaliamo l’exploit di Fiat Chrysler Automobiles che aumenta del 6,8 per cento grazie al buon andamento dei suoi brand e come detto in particolare a quello del marchio milanese che da diversi mesi a questa parte non smette di crescere.

 

Leggi anche: Fiat Chrysler: a Cassino si sciopera per il troppo lavoro, a Melfi cassa integrazione

 

Alfa Romeo Giulia

Alfa Romeo Giulia continua ad essere protagonista nelle vendite del Biscione, in Francia il Biscione cresce del 18 per cento rispetto a giugno 2016

 

Leggi anche: Fiat Chrysler USA ha mostrato nelle scorse ore alcune delle sue novità per il futuro

 

Ovviamente per il futuro la speranza è quella di continuare in questa maniera. Del resto ci sono buone probabilità che grazie all’avvento del Suv Alfa Romeo Stelvio le immatricolazioni del brand di Arese nei prossimi mesi possano salire ancora in Francia e più in generale in Europa. Il fenomeno dovrebbe essere un vero e proprio trend che continuerà anche nel corso di tutto il prossimo anno quando finalmente arriveranno anche altri modelli. 

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, FIAT Chrysler