Alfa Romeo e Maserati nei guai: Donald Trump vuole mettere una tassa del 25% sulle auto europee

Alfa Romeo e Maserati nei guai: il Presidente Donald Trump intende mettere una tassa del 25% sulle auto importante dall'UE.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo e Maserati nei guai: il Presidente Donald Trump intende mettere una tassa del 25% sulle auto importante dall'UE.

Alfa Romeo e Maserati potrebbero essere due delle case automobilistiche più colpite dai provvedimenti del Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Il numero uno della casa Bianca nelle scorse ore ha promesso che intende mettere una tassa del 25 per cento sulle auto importate dall’Europa.

Questo provvedimento dunque rischia di aumentare di molto il prezzo delle vetture vendute dalle due importanti case automobilistiche italiane che fanno parte del gruppo Fiat Chrysler Automobiles.

Ovviamente una situazione simile porterebbe ad un calo delle vendite piuttosto massiccio. Questo proprio ora che le vendite di Alfa Romeo avevano cominciato a decollare grazie all’arrivo negli USA della berlina Giulia e del Suv Stelvio.

Alfa Romeo e Maserati non possono dormire sonni tranquilli a causa delle minacce di Donald Trump

Trump al momento ha minacciato questa tassa del 25 per cento ma questo dazio non è stato ancora introdotto ufficialmente. Tuttavia se realmente questo provvedimento fosse trasformato in legge per Alfa Romeo e Maserati si tratterebbe sicuramente di una notizia negativa.

 Alfa Romeo ha venduto più di 14 mila unità negli USA nel 2018, mentre Maserati, ha immatricolato all’incirca 6.500 unità con un piccolo calo rispetto al 2017.

Le due case automobilistiche italiane sarebbero le più colpite tra i marchi presenti nel gruppo Fiat Chrysler Automobiles. In assoluto però chi ha da perdere di più sono le case automobilistiche tedesche Audi, Bmw e Mercedes le cui esportazioni di auto in USA sono infinitamente più elevate.

 

Leggi anche: Alfa Romeo: a Cassino riparte la produzione delle auto del Biscione in attesa del nuovo modello

Alfa Romeo e Maserati non possono dormire sonni tranquilli a causa delle minacce di Donald Trump che intende mettere una tassa del 25% sulle auto importante dall’UE

Leggi anche: Alfa Romeo, Fiat, Jeep e Maserati: ecco quali novità prevedeva l’ultimo piano di Sergio Marchionne annunciato lo scorso 1 giugno

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, Maserati

I commenti sono chiusi.