Alfa Romeo e Fiat: in USA gioie e dolori

Alfa Romeo vola in USA e sorpassa  nel numero di immatricolazioni il brand Fiat sempre più in crisi

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo e Fiat

Alfa Romeo e Fiat sembrano avere in questo 2018 destini diversi negli Stati Uniti. Se infatti la casa automobilistica del Biscione sembra crescere mese dopo mese nella considerazione dei clienti americani come dimostrano le immatricolazioni che sono sempre più in aumento, Fiat invece arranca. Il brand di Torino sta vivendo un 2018 negativo con le vendite in costante calo rispetto al 2017 altro anno che ha visto diminuire vertiginosamente le consegne di auto della casa di Torino negli Stati Uniti.

Alfa Romeo vola in USA e sorpassa  nel numero di immatricolazioni il brand Fiat sempre più in crisi

Alfa Romeo per la prima volta nella sua storia supera come numero di vendite negli Stati Uniti Fiat. Infatti fino ad ora nel 2018 il Biscione ha immatricolato esattamente 18.160 auto con una crescita del 147 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Di contro Fiat ha immatricolato appena 12.084 auto perdendo il 46 per cento delle vendite rispetto allo scorso anno.

Per Alfa Romeo questo risultato è stato ottenuto grazie al buon andamento nelle vendite del Suv Stelvio. Il veicolo a settembre ha superato la berlina Giulia come numero di auto consegnate nel 2018 in USA con oltre 9 mila vendite diventando l’auto più venduta del Biscione negli Stati Uniti. Per Fiat invece pesa molto il calo delle vendite di tutte le auto presenti nella gamma americana tra cui Fiat 500, 500L e 500X. L’unica che sembra un po’ tenere è la Fiat 124 Spider che come la sua celebre antenata piace particolarmente agli americani.

Leggi anche: Alfa Romeo: dopo il calo di settembre si spera che il mese di ottobre possa essere positivo

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio è protagonista della crescita in USA del Biscione mentre Fiat perde terreno

Leggi anche: Fiat Chrysler, Volkswagen e Renault: crollo delle vendite a settembre in Europa

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo, Fiat