Alfa Romeo: dopo un lungo stop riprende la produzione a Cassino

A Cassino riparte la produzione che era ferma dallo scorso 19 dicembre ma solo per Alfa Romeo Giulia e Stelvio

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo Cassino

Lo scorso 19 dicembre si è interrotta la produzione nello stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino quello dove per intenderci vengono prodotte Alfa Romeo Giulia, Stelvio e Giulietta. Oggi 9 gennaio 2019 finalmente la produzione nel famoso stabilimento è ripresa con la berlina Giulia e il Suv Stelvio. Bisognerà aspettare invece metà mese per la ripresa dei lavori sulla linea di produzione della Giulietta. Il 2018 è stato un anno in cui la produzione delle 3 vetture di Alfa Romeo a Cassino per la prima volta dopo diversi anni è diminuita. L’anno dunque è stato chiuso in anticipo e nel 2019 le cose potrebbero peggiorare ulteriormente.

A Cassino riparte la produzione che era ferma dallo scorso 19 dicembre ma solo per Alfa Romeo Giulia e Stelvio

Almeno fino a fine anno infatti non sono previste novità importanti per lo stabilimento Fiat Chrysler Automobiles di Cassino e dunque la produzione potrebbe risentirne ancora con numerose interruzioni. Secondo i sindacati nel 2018 a Cassino sono state prodotte 99 mila unità con un calo del 26 per cento rispetto al 2017. Tra fine anno e l’inizio del prossimo dovrebbe partire la produzione della versione ibrida di Alfa Romeo Stelvio. Successivamente dovrebbe toccare anche alla berlina Giulia. Sempre nel 2020 potrebbe partire la produzione di un suv Maserati che verrà realizzato sulla stessa piattaforma Giorgio di Stelvio e Giulia. Questi nuovi modelli dovrebbero consentire allo stabilimento ciociaro di Fiat Chrysler di lavorare a pieno regime o quasi.

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia e Stelvio: facciamo un confronto con le rivali di Audi, Bmw e Mercedes in USA

Alfa Romeo

Alfa Romeo: a Cassino riparte la produzione che era ferma dallo scorso 19 dicembre ma solo per Giulia e Stelvio

Leggi anche: Ecco come sono andate le cose per Alfa Romeo nei principali mercati europei nel 2018

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo