Alfa Romeo: crollo delle vendite in Europa a febbraio secondo i dati ufficiali

Continua il crollo del Biscione in Europa, a febbraio -41,4 per cento a fronte di appena 4.334 unità immatricolate

di , pubblicato il
Alfa Romeo Stelvio

Sono stati pubblicati nelle scorse ore i dati ufficiali di vendita delle case automobilistiche in Europa. Per Alfa Romeo, come vi avevamo anticipato ad inizio anno, purtroppo ci sono cattive notizie. La casa automobilistica del Biscione infatti deve fare i conti con un vero e proprio crollo delle immatricolazioni. Queste infatti in totale in tutto il continente europeo sono state appena 4.334.

Questo dato rappresenta un calo del 41,4 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. Nel mese di febbraio del 2018 infatti lo storico marchio milanese aveva venduto oltre 7 mila unità. 

Continua il crollo del Biscione in Europa, a febbraio -41,4 per cento a fronte di appena 4.334 unità immatricolate

Il mese di febbraio è stato il sesto consecutivo di calo per Alfa Romeo in Europa. Il crollo delle vendite è iniziato nel mese di settembre dello scorso anno e non si è più fermato. Se prendiamo in considerazione i primi 2 mesi dell’anno, il Biscione ha venduto appena 9.220 unità sul mercato europeo con un calo del 38 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Tra i paesi in cui si è registrato il calo più grande c’è l’Italia. Il mese scorso nel nostro paese la casa milanese ha accusato un calo del 47 per cento rispetto allo scorso anno. Molto male le cose sono andate anche in altri paesi tra cui Francia (-60%), dalla Germania (-17%) e dal Regno Unito (-38%). Per quanto riguarda i singoli modelli, molto male Giulia e Giulietta, tiene invece il Suv Stelvio.

Leggi anche: Nuova Alfa Romeo Giulietta: la futura generazione avrà molto in comune con il suv Tonale

Alfa Romeo: crollano le vendite in Europa per la casa automobilistica del Biscione nel mese di febbraio del 2019

Leggi anche: Alfa Romeo Tonale: la versione di produzione sarà molto simile alla concept car di Ginevra

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: