Alfa Romeo cresce del 40% in Europa nei primi 6 mesi del 2017 grazie a 46 mila unità

Il Biscione continua la sua corsa in Europa, Alfa Romeo nel primo semestre del 2017 cresce di quasi il 40% grazie a circa 46 mila immatricolazioni.

Condividi su
Seguici su
Andrea Senatore

Alfa Romeo
Alfa Romeo

Alfa Romeo continua a crescere bene sul mercato grazie ai nuovi modelli. La casa automobilistica del Biscione ottiene un incremento del 39,7 per cento rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta di un ottimo risultato favorito dal buon andamento dei nuovi veicoli del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles. Parliamo, ovviamente, di Alfa Romeo Giulia e Stelvio che continuano a macinare ottimi risultati in tutto il continente.

Nei primi 6 mesi dell’anno Alfa Romeo cresce bene in tutti i principali mercati d’Europa

Alfa Romeo cresce bene in tutti i mercati.  In Italia Il biscione incrementa le sue quote del 23 per cento, in Francia del 73 per cento, in Germania del 24 per cento ed in Spagna del 58 per cento. Sono state, in totale, 46 mila le unità immatricolate dal brand italiano nel vecchio continente. Queste portano la quota di mercato allo 0,5 per cento con una crescita dello 0,1 per cento. 

Grazie a questi risultati gli esperti prevedono che per la prima volta dopo molti anni Alfa Romeo nel 2017 riuscirà a superare le 100 mila unità. Grazie al buon andamento delle vendite del Suv Stelvio è facile ipotizzare che addirittura si possa raggiungere quota 120 mila immatricolazioni entro dicembre 2017.

A giugno, segnaliamo che Alfa Romeo Giulia ha sfiorato le 3 mila immatricolazioni in Europa, mentre lo Stelvio è arrivato a 1.700 di cui il 60 per cento fuori dall’Italia. Secondo le previsioni nel secondo semestre del 2017 le cose potrebbero andare ancora meglio per Alfa Romeo in Europa grazie al sempre maggiore contributo di Stelvio e Giulia. 

Leggi anche: Fiat è il primo marchio in Brasile ad utilizzare Twitter Business Solutions

 

Alfa Romeo Stelvio

Alfa Romeo Stelvio: anche il Suv del Biscione ha dato un grosso contributo alla crescita delle immatricolazioni del brand milanese nel primo semestre dell’anno

 

Leggi anche: Maserati: anche lo stabilimento di Modena contribuisce alla crescita di Fiat Chrysler

Seguici su Facebook

Condividi su
Seguici su
Argomenti:   Alfa Romeo


GUIDA: Alfa Romeo

SULLO STESSO TEMA