Alfa Romeo: ecco cosa potrebbe rivelare Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno

Alfa Romeo: cresce l'attesa di conoscere i programmi futuri del Biscione, ecco quali novità potrebbe annunciare Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno.

di Andrea Senatore, pubblicato il
Alfa Romeo: cresce l'attesa di conoscere i programmi futuri del Biscione, ecco quali novità potrebbe annunciare Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno.

Sono in tanti a domandarsi quelle che saranno le novità che il numero uno di Fiat Chrysler Automobiles, l’amministratore delegato Sergio Marchionne, annuncerà il prossimo 1 giugno a Balocco. In quella data infatti sarà svelato il nuovo piano industriale quinquennale del gruppo italo americano. In particolare tra coloro che attendono con maggiore impazienza di conoscere tutte le novità future, vi sono sicuramente i numerosi fan di Alfa Romeo. La casa automobilistica del Biscione infatti sarà una delle maggiori protagoniste nei piani di FCA per i prossimi 5 anni. Questo è del resto un dato di fatto più volte confermato dai vertici della società.

Alfa Romeo: cresce l’attesa di conoscere i programmi futuri del Biscione

Negli ultimi mesi a proposito del futuro di Alfa Romeo sono state davvero tante le indiscrezioni trapelate nel mondo dei motori. I soliti bene informati hanno infatti fatto circolare voci più o meno veritiere su quelle che saranno le prossime mosse del brand milanese di Fiat Chrysler Automobiles. Si tratta ovviamente di semplici indiscrezioni visto e considerato che al momento nessuna dichiarazione ufficiale di conferma è stata resa nota dal Biscione.  Tra i veicoli che potrebbero essere annunciati da Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno, il primo ad arrivare potrebbe essere un’Alfa Romeo E-Suv. Questo modello secondo voci che circolano con insistenza verrebbe prodotto a Mirafiori accanto a Maserati Levante.

Ecco quali novità potrebbe annunciare Sergio Marchionne

Se un nuovo modello del Biscione sarà prodotto a Mirafiori, percorso opposto dovrebbe fare un futuro Suv compatto di Maserati che secondo i soliti bene informati sarà prodotto a Cassino accanto a Stelvio. I due modelli condivideranno molte cose a cominciare dalla piattaforma, ma saranno diversi per stile e motori. Altra voce clamorosa di cui vi abbiamo parlato nelle scorse settimane è quella che vorrebbe la produzione della nuova generazione di Alfa Romeo Giulietta a Pomigliano al posto di Fiat Panda. Sempre nello stesso stabilimento potrebbe venire prodotto anche un nuovo Suv su base Giulietta. Sempre a Pomigliano questi due modelli potrebbero essere affiancati da un mini Suv di Jeep.

L’ultima indiscrezione riguarda lo stabilimento Fiat Chrysler di Melfi

L’ultima indiscrezione su Alfa Romeo ad essere arrivata in ordine cronologico è quella che che riguarda lo stabilimento Fiat Chrysler di Melfi. Qui Fiat Punto, ormai giunta a fine carriera, verrebbe sostituita nei prossimi anni da un Suv compatto che prenderebbe il posto nel segmento B del mercato di Alfa Romeo MiTo. La notizia è stata lanciata nei giorni scorsi suscitando grande clamore. Se ciò avvenisse realmente lo stabilimento Fiat Chrysler di Melfi diventerebbe il nuovo polo dei crossover di FCA.

Infatti il nuovo B-Suv andrebbe ad affiancare Jeep Renegade e Fiat 500X. Poche indiscrezioni negli ultimi tempi si sono registrate sulla futura ammiraglia Alfetta. Se il modello si farà, Cassino potrebbe essere il luogo giusto per la sua produzione. Insomma tanta carne al fuoco per i numerosi fan del Biscione tutti desiderosi di avere conferma di quelle che saranno le nuove auto che nei prossimi anni arricchiranno la gamma del proprio brand preferito. Il prossimo 1 giugno dunque sapremo se queste indiscrezioni troveranno fondamento nella realtà dei fatti.

Leggi anche: Fiat Chrysler Melfi: Fiat Punto sarà sostituita da un Suv compatto di Alfa Romeo?

Alfa Romeo

Alfa Romeo: cresce l’attesa di conoscere i programmi futuri del Biscione, ecco quali novità potrebbe annunciare Sergio Marchionne il prossimo 1 giugno

Leggi anche: Alfa Romeo MiTo: un’erede potrebbe esserci, ma sarà completamente diversa

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Alfa Romeo

I commenti sono chiusi.