Alfa Romeo B-Suv: ecco le ultime novità

Ecco le ultime novità su Alfa Romeo B-Suv: uno dei modelli più attesi dai fan del Biscione

di , pubblicato il
Ecco le ultime novità su Alfa Romeo B-Suv: uno dei modelli più attesi dai fan del Biscione

Alfa Romeo B-Suv è uno dei modelli più attesi per quanto riguarda la futura gamma della casa automobilistica milanese. Il veicolo è stato confermato nel nuovo piano industriale che l’amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles, Mike Manley ha svelato negli scorsi mesi. L’anno in cui il modello debutterà è il 2022.

A proposito di questo veicolo le ultime novità riguardano il luogo di produzione. Si vocifera infatti che il B-Suv verrà prodotto molto probabilmente a Melfi. Nello stabilimento lucano vengono già prodotte Jeep Renegade e Compass e Fiat 500X ma ci sarebbe spazio anche per un altro modello. Qualche altro però ipotizza anche Grugliasco o Pomigliano.

Ecco le ultime novità su Alfa Romeo B-Suv: uno dei modelli più attesi dai fan del Biscione

Il futuro Alfa Romeo B-Suv nascerà su una piattaforma a trazione anteriore che quasi certamente condividerà con altri modelli del gruppo Fiat Chrysler. In particolare si vocifera che questo possa avere molto in comune con futuri B-Suv di Jeep e Lancia.

Quanto al nome non è stato ancora ufficializzato ma si dice che il veicolo possa venire chiamato Alfa Romeo Brennero. Questo crossover compatto è destinato a diventare il nuovo entry level della gamma della casa automobilistica del Biscione raccogliendo l’eredità di Alfa Romeo MiTo, uscita di produzione nel mese di luglio del 2018.

La vettura dello storico marchio milanese completerà il lotto dei suv di Alfa Romeo che già nel 2022 comprenderà il rinnovato Alfa Romeo Stelvio e il nuovo Tonale. Quest’ultimo è stato proclamato erede di Giulietta che nel corso del primo trimestre del 2020 dirà il suo definitivo addio al mondo dei motori.

Alfa Romeo B-Suv viene considerato come un veicolo estremamente importante per la casa italiana.

Questo in quanto specie in Europa il modello in questione dovrebbe garantire una crescita importante delle immatricolazioni per il marchio milanese che viene da un 2019 davvero difficile con un forte calo delle immatricolazioni rispetto agli anni precedenti.

Possibile che una versione concept car del modello sia svelata entro fine anno

A proposito di Alfa Romeo B-Suv ci sono buone probabilità che il modello possa venire anticipato da una concept car che forse vedremo entro la fine dell’anno. Che questo modello possa debuttare al Salone dell’auto di Ginevra 2020 sembra troppo prematuro.

Maggiori possibilità vi sono invece per il Los Angeles Auto Show 2020 di fine novembre. Questo del resto è un evento che in passato ha accolto molti debutti importanti per il gruppo Fiat Chrysler Automobiles e anche per Alfa Romeo.

Già comunque a Ginevra a marzo è possibile che nuove informazioni su questo veicolo del Biscione possano arrivare. In quella manifestazione infatti Alfa Romeo sarà una delle maggiori protagoniste e dunque non sembra difficile ipotizzare che la dirigenza della casa italiana possa rivelare qualche dettaglio in più su questo modello destinato a far parlare a lungo di se nel mondo dei motori appassionati e addetti ai lavori.

Si spera ovviamente che con questa novità Alfa Romeo possa migliorare la propria situazione. Ricordiamo che di recente gli investimenti sul Biscione sono stati ridimensionati e nei prossimi anni la gamma di Alfa Romeo sarà composta da appena 4 modelli: Giulia, Stelvio, Tonale e il B-Suv. 

Argomenti: