Alfa Romeo arriva in Canada con il desiderio di ottenere un buon risultato

In casa del Biscione si spera che con il prossimo Gran Premio del Canada la situazione possa migliorare

di , pubblicato il
In casa del Biscione si spera che con il prossimo Gran Premio del Canada la situazione possa migliorare

Dall’essere una delle sorprese all’inizio della stagione, ad essere una vera e propria delusione nelle ultime gare di Formula 1 disputate. Questo potrebbe essere, sicuramente, un fedele riassunto di come la stagione 2019 del team Alfa Romeo sia andata fino ad oggi. Ed è proprio dalla squadra italiana, che sanno che non si sono comportati come previsto in queste prime gare della stagione, si aspettano che la loro fortuna cambi in Canada e che il circuito di “Gilles Villenueve” possa essere favorevole e porti loro un buon risultato.

In casa del Biscione si spera che con il prossimo Gran Premio del Canada la situazione possa migliorare

Per questo motivo, i due piloti Alfa Romeo arrivano a Montreal con la voglia di fare bene ed essere in grado di portare a casa un buon risultato che entrambi considerano meritato. Per Kimi Raikkonen, l’esperienza lo mette in una posizione che gli permetterà di poter arrivare a punti in un circuito che per le sue caratteristiche si adatta bene alla macchina almeno sulla carta.

La pista di Montreal dovrebbe andare bene per noi”, ha detto Raikkonen poco prima dell’inizio del week end del Gran Premio del Canada. “Tuttavia, ad essere onesti, nulla è andato come previsto in questa stagione fino ad ora. Spero che possiamo far funzionare le gomme e, in tal caso, dovremmo essere in grado di sfruttare appieno il potenziale della vettura. Il nono posto nella classifica dei costruttori, non è sicuramente il posto dove dovremmo essere,” ha concluso il finlandese.

D’altra parte, Antonio Giovinazzi inizierà a breve un fine settimana di gara in cui tutto sarà nuovo per lui, dal momento che il pilota italiano fa il suo debutto nella pista canadese. Dato questo evento, sembra normale che l’Alfa Romeo sia desiderosa di esibirsi bene e dimostrare il suo facile adattamento alle nuove condizioni. “Non vedo l’ora di correre a Montreal per la prima volta nella mia carriera” , ha detto il pilota italiano. “Il circuito di Montreal è stato ricco di gare interessanti in passato.

Ci sono buone opportunità per sorpassare, quindi non vedo l’ora che arrivi domenica, sono sicuro che sarà una gara divertente. Spero che petremo raggiungere i risultati che meritiamo” , ha concluso Giovinazzi.

Leggi anche: Fiat Chrysler e Renault: Alfa Romeo Racing prima vittima della fusione?

Alfa Romeo Racing

Leggi anche: Alfa Romeo e Maserati: anche in caso di fusione con Renault la produzione rimarrà in Italia

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: ,