Alfa Romeo: a marzo vendite in calo del 31% in USA

La casa automobilistica del Biscione perde il 31 per cento delle immatricolazioni a marzo 2019 rispetto allo scorso anno

di , pubblicato il
Alfa Romeo USA

Il mese di marzo 2019 per Alfa Romeo in USA non è stato particolarmente fortunato. Infatti in base ai dati di vendita ufficiali che sono stati svelati nelle scorse ore, la casa automobilistica del Biscione ha visto diminuire le proprie immatricolazioni del 31 per cento rispetto allo stesso mese dello scorso anno. In totale le immatricolazioni sono state 1.774. Nel 2018 invece furono oltre 2.500 le unità del Biscione consegnate a marzo ai clienti americani. Il 2018 del resto è stato il miglior anno di sempre per lo storico marchio milanese riuscito quasi a raggiungere quota 24 mila immatricolazioni, un dato questo mai nemmeno sfiorato in precedenza dalla casa italiana.

La casa automobilistica del Biscione perde il 31 per cento delle immatricolazioni a marzo 2019 rispetto allo scorso anno

Se invece andiamo a guardare il primo trimestre del 2019, Alfa Romeo in totale ha perso il 26 per cento delle sue immatricolazioni rispetto allo scorso anno. Queste infatti sono state un totale di 4.286 unità. Andando a guardare i risultati dei singoli modelli, la berlina Giulia ha perso il 33 per cento a marzo con 858 unità vendute. Nei primi 3 mesi dell’anno la vettura ha venduto in USA 2.035 unità con un calo del 34 per cento rispetto allo scorso anno. Per quanto riguarda invece il suv Stelvio, con 896 unità  vendute a marzo in USA, ha perso il 29 per cento. Se invece facciamo riferimento al periodo che va da gennaio a marzo il suv di Alfa Romeo ha perso il 17 per cento con 2.210 unità vendute.

Leggi anche: Alfa Romeo Tonale: il modello di produzione sarà quasi identico al concept di Ginevra

Alfa Romeo

Alfa Romeo: la casa automobilistica del Biscione perde il 31 per cento delle immatricolazioni a marzo 2019 rispetto allo scorso anno

Leggi anche: Alfa Romeo Giulia, Giulietta e Stelvio: il calo delle vendite ferma ancora Cassino

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: