Giro d’Italia 2017 19a tappa San Candido – Piancavallo: percorso e altimetria

Tutto sulla 19esima tappa del Giro d'Italia 2017, la San Candido - Piancavallo: informazioni su altimetria e percorso.

di Chiara Lanari, pubblicato il
Tutto sulla 19esima tappa del Giro d'Italia 2017, la San Candido - Piancavallo: informazioni su altimetria e percorso.

Domani venerdì 26 maggio si disputa la 19 tappa del Giro d’Italia 2017, la San Candido – Piancavallo, di 191 km. E’ l’ultima frazione che prevede un arrivo in salita. Il Centenario sta per chiudersi definitivamente. Nella corsa di domani e di sabato si deciderà chi correrà in maglia rosa a Milano, per poi festeggiare davanti al sempre folto pubblico che presidia il podio finale della corsa italiana. La salita di Piancavallo inevitabilmente porta al ricordo di Marco Pantani, scomparso in circostanze misteriose il giorno di San Valentino nel 2004 in un hotel a Rimini. Pantani, su questa stessa salita, aveva trionfato nel 1998, un Giro dominato dal corridore di Cesenatico, che diede vita ad un duello poi passato alla leggenda del ciclismo insieme al rivale russo Pavel Tonkov. Nessuno, ancora, in Italia, e nel resto del mondo, è riuscito a raccogliere la pesante eredità del Pirata, ormai scomparso già da 13 anni.

Ultimo arrivo in salita

Il percorso della 19a tappa del Giro d’Italia 2017 ha come punto di partenza il comune di San Candido e l’arrivo ai 1290 metri della salita di Piancavallo. I corridori, dai 159 metri di Aviano, affronteranno un dislivello di oltre mille metri in 15 km di salita. Il tratto più duro è rappresentato dai primi 7 km, quando la pendenza media è del 9,4 per cento, con punte massime anche del 14 per cento. La parte centrale è relativamente più semplice, con la pendenza media che scende al 7,5 per cento. Negli ultimi 4 km la difficoltà della salita cala ancora, con le pendenze che scendono anche al 4 e 3 per cento. L’ultimo km il più semplice, con la strada che diventa quasi pianeggiante.

Viste le caratteristiche della tappa, probabilmente i corridori che vogliono ancora attaccare la maglia rosa dovranno per forza di cose cercare di fare la differenza fin da subito, dove le pendenze sono importanti. uno scatto troppo ritardato potrebbe in qualche modo sfavorire ogni velleità di scatto.

Prima dell’ultima salita finale, c’è anche l’ascesa al Sella Chianzutan (gran premio della montagna di seconda categoria) a circa metà corsa, la seconda di giornata. Ad inizio tappa invece il gran premio di terza categoria del Passo M. Croce Comelico.

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Eventi, Giro d'Italia, Sport