Giappone, treno parte con 20 secondi di anticipo, compagnia fa il mea culpa

Mea culpa da parte di una compagnia di trasporti giapponese. Il treno parte 20 secondi prima dell'orario previsto, scattano le scuse ufficiali.

di Daniele Magliuolo, pubblicato il
Mea culpa da parte di una compagnia di trasporti giapponese. Il treno parte 20 secondi prima dell'orario previsto, scattano le scuse ufficiali.

Se gli svizzeri sono precisi, i giapponesi spaccano invece il millesimo. No, non è un luogo comune, la puntualità dei nipponici è proverbiale, ne è riprova il fatto accaduto a Nagareyama il 14 novembre. Un treno ha avuto l’ardire di partite ben 20 secondi prima dell’orario stabilito. Ebbene sì, soltanto 20 secondi di anticipo, nonostante nessuna protesta o reclamo sia arrivato alla compagnia, la Metropolitan Interciti Railway Company si è sentita in dovere di scusarsi con i viaggiatori attraverso un comunicato ufficiale.

Treno in anticipo, le scuse della compagnia

“Il treno 5255 (partenza per Akihabara 9: 17, ordinario Moriya) è arrivato alla stazione Minamiyukariyama in orario alle 9:43:40 il 14 novembre (martedì). L’equipaggio ha fatto salire i passeggeri a bordo dopo aver aperto la porta. Dopo di che, prima dell’orario previsto delle 9:44:40 sono state chiuse le porte senza controllare sufficientemente l’orario di partenza e il treno è ripartito alle 9:44:20. Di conseguenza, sebbene non vi fosse alcuna differenza rispetto all’orario della stazione, la partenza si è verificata circa 20 secondi prima del previsto. Si prega di notare che non ci sono reclami dei clienti a causa dell’accaduto“.

Questo dunque il comunicato ufficiale della compagnia. Auto-crocifissi in sala mensa, per dirla alla Fantozzi. Battute a parte, la notizia non può che far sorridere noi italiani, notoriamente impegnati con trasporti sempre in ritardo o totalmente inefficienti. Completamente diversa però la situazione in Giappone, dove il ritardo cumulativo su base annua si calcola appunto in secondi. Dal loro punto di vista quindi, non sono così eccezionali le scuse della compagnia, quanto più la strana partenza anticipata del treno. Insomma, per restare in tema di luoghi comuni che, come abbiamo visto, a volte sono anche azzeccati: paese che vai, usanze che trovi.

Leggi anche: Nitrosinaptina, scoperto il farmaco che potrebbe curare tutte le forme di autismo

Condividi su
flipboard icon
Seguici su
flipboard icon
Argomenti: Cronaca e Curiosità

I commenti sono chiusi.