Zignago rinuncia all'opas su Marzotto (1 Viewer)

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.471
Zignago: salta l'Opas su Marzotto
(10/30/02 3:41:22 PM)

Clamoroso a Valdagno. L'offerta pubblica di acquisto e scambio lanciata da Zignago su Marzotto è saltata. L'assemblea straordinaria di Zignago convocata per deliberare sulla proposta di aumento del capitale al servizio dell'Opas ha ricevuto il voto favorevole della maggioranza del capitale sociale, ma non ha raggiunto il quorum di 2/3 necessario per l'approvazione.
 

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.471
30/10/2002 15:52 >> MARZOTTO: INDUSTRIE ZIGNAGO RINUNCIA A OPA


(ASCA) - Roma, 30 ott - La Industrie Zignago rinuncia a lanciare l'opa sulla Marzotto. Lo comunica la stessa societa' dopo che oggi si e' tenuta l'assemblea dei soci chiamata a deliberare la proposta di aumento di capitale a servizio dlel'opas su Marzotto. ''Tale proposta - informa un comunicato - pur avendo avuto il voto favorevole della maggioranza del capitale sociale, non ha raggiunto il quorum di due terzi necessario per la sua approvazione''. Pertanto il cda, che si e' riunito dopo la fine dell'assemblea dei soci, nel prendere atto del risultato della delibera assembleare comunica che la preannunciata opas su Marzotto non puo' avere seguito''. red-did/uda/lv
 

VOLANTE 1

Forumer attivo
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
883
Località
Coit Tower, San Francisco, CA
Della serie: come farsi inculare il 25% in 4 ore

Nei giorni scorsi avevamo visto:
Marzotto ingessata a 6,7 euro.
Zignago in crescita lineare.
Le due cose erano contradditorie: se sale Zignago deve salire anche Marzotto. Poi perché proprio a 6,7 ?

L'operazione di per se non era trasparente infatti assogestioni aveva ravvisato un conflitto di interessi smentito dai Marzotto in quanto non avrebbero partecipato all'Opas. Ora la domanda è: non si può ravvisare una manovra speculativa nell'annunciare un'Opas che salta poco tempo dopo l'annuncio ? Nessuno di noi naturalmente essendo a conoscenza della cosa si sarebbe permesso di vendere zignago per comprare marzotto, per poi vendere marzotto per comprare zignago, per poi vendere zignago ....
 

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.471
Re: Della serie: come farsi inculare il 25% in 4 ore

VOLANTE 1 ha scritto:
non si può ravvisare una manovra speculativa nell'annunciare un'Opas che salta poco tempo dopo l'annuncio ?
L'assemblea non ha approvato, per mancato raggiungimento del quorum deliberativo (i 2/3) previsto. Lineare, sotto l'aspetto giuridico.

Che l'opas Zignago su Marzotto sia fallita è anche positivo: ricordiamo che tutto era partito col crollo di Marzotto di ben il 50% in 3 mesi, "ufficialmente" per via dei cattivi risultati della controllata Hugo Boss, mentre si trattava dell'affossamento scientifico del titolo, per poi annunciare un'opas "a premio rispetto alle quotazioni recenti".

Inoltre, le due società hanno uguali proprietari, con un potenziale conflitto di interessi non da poco, a danno dei soci di minoranza.

Sul come si sia giunti al fallimento dell'opa c'è da discutere, certamente. Non ho letto altro che le agenzie, per ora, ma nel caso in cui il mancato raggiungimento del quorum non sia dovuto ad una libera scelta di astensione da parte di TUTTI i soci di maggioranza (per evitare il conflitto di interessi, appunto), allora qualcosa non è andato per il verso giusto, dal punto di vista della democrazia assembleare.

Dato che il 50% è stato superato, presumo che alcuni soci di maggioranza abbiano votato ed altri no.
 

VOLANTE 1

Forumer attivo
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
883
Località
Coit Tower, San Francisco, CA
Ultimissime da Reuters

30/10/2002 17:59
Zignago,Paolo Marzotto "lottatore" ma in famiglia scelte diverse

di Sabina Suzzi

MILANO, 30 ottobre (Reuters) - Paolo Marzotto, presidente di
Industrie Zignago Santa Margherita [IZ.MIL] , guarda con
amarezza al fallimento dell'Opas su Marzotto [MZ.MIL] ,
decretato oggi dall'assemblea complici anche alcuni membri della
famiglia Marzotto-Donà dalle Rose, azionisti storici delle due
società.

"Siamo tristi perché ci hanno costretti a rinunciare a un
affare che avrebbe fatto molto bene a Zignago e ai suoi soci",
ha detto Paolo Marzotto in un'intervista a Reuters. "Io avrei
voluto insistere e dimostrare al mercato che noi avevamo
ragione, quando prendo una decisione e sono convinto che sia
nell'interesse di chi rappresento sono più lottatore", ha
aggiunto, riferendosi al fatto che alcuni membri della familgia
hanno votato contro l'operazione.
"Ma la nostra famiglia ha autonomia di scelta", si è
limitato a osservare.

Oggi l'assemblea dei soci di Zignago non ha raggiunto il
quorum necessario per approvare la proposta di aumento di
capitale al servizio dell'Opas Marzotto [MZ.MIL] , pur avendo
avuto il voto favorevole della maggioranza del capitale sociale,
e pertanto il cda ha deciso di non dare seguito all'operazione.
Al momento della votazione erano presenti in assemblea 61
azionisti, rappresentanti in proprio o per delega 21,9 milioni
di azioni, pari all'87,82% del capitale. I voti favorevoli sono
stati pari al 60,68% del capitale presente, quelli contrari al
39,31%. Secondo la legge Draghi, sugli aumenti di capitale i
soci deliberano con il voto favorevole di almeno i due terzi del
capitale rappresentato in assemblea.
Alle famiglie Marzotto-Donà dalle Rose fa capo l'82,6% del
capitale Zignago. "Diversi membri della famiglia" hanno votato
contro, ha detto Paolo Marzotto. "In consiglio lo scorso 7
settembre tutti avevano votato a favore dell'operazione, ma oggi
in assemblea l'atteggiamento del mercato e la reazione dei
fondi" li hanno convinti a cambiare posizione.
L'annuncio
dell'operazione aveva fatto crollare i titoli Zignago del 40%
spingendo invece al rialzo in misura analoga Marzotto.
Già in assemblea, Paolo Marzotto aveva detto di dover
prendere atto "che la nostra proposta non trova sufficienti
consensi, anche tra alcuni dei molti soci componenti la
famiglia, i quali, come è evidente anche in questo caso, hanno
sempre individualmente determinato in autonomia il proprio
voto".

Per quanto riguarda i progetti futuri, Paolo Marzotto mostra
una certa prudenza e la volontà di tornare a concentrarsi
sull'operatività del gruppo. "Adesso dobbiamo fare pulizia delle
varie carte dalle scrivanie, tornare a concentrarci sul day by
day e scrutare l'orizzonte". Le sinergie individuate tra
Marzotto e Zignago potrebbero ancora essere sfruttate ("ci
pensiamo") ma il focus è soprattutto sul cercare di "creare
valore per i nostri azionisti".
A inizio settembre Zignago aveva annunciato che intendeva
lanciare una offerta pubblica d'acquisto da 415,1 milioni di
euro in contanti più azioni ordinarie su Marzotto, offrendo per
ogni tre azioni Marzotto un corrispettivo di 17,25 euro in
contanti e una azione Zignago di nuova emissione dal valore di
0,52 euro ciascuna.
I fondi avevamno manifestato il loro malcontento tramite una
lettera di Assogestioni a Paolo Marzotto, che chiedeva maggior
chiarezza sui piani industriali alla base della decisione di
lanciare l'opas su Marzotto per eliminare "ogni sospetto di
possibili conflitti di interesse".


Nessuno può obiettare niente, perché i fratelli possono decidere autonomamente l'uno dall'altro. Il dubbio rimane ...
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto