Analisi fondamentale W. Buffett contro i fondi pensione USA (1 Viewer)

fo64

Forumer storico
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
20.138
Località
Milano, Italia
Copio da www.ilnuovo.it... ed allibisco :eek:

Fo64
--------

Buffett contro i fondi pensione: creano bilanci irregolari

Il decano degli investitori americani punta il dito contro le regole contabili sui fondi pensione. Anche se sono in perdita, le aziende possono iscrivere utili in base alle stime sugli investimenti


NEW YORK – Dopo aver polemizzato contro le stock option, accusate di essere spese occulte nascoste nei bilanci, e i derivati, bollati come “bombe a orologeria” per la complessità del loro funzionamento, Warren Buffett, il grande vecchio della finanza Usa, si scaglia contro i fondi pensione e l’uso disinvolto che ne fanno le grandi società quotate a Wall Street.

Secondo Buffett, che siede nei consigli di alcune grandi compagnie come Coca-Cola, le regole contabili americane sono piuttosto singolari e “incoraggiano a barare”. Le aziende, infatti, possono iscrivere come utili in bilancio i ritorni attesi dagli investimenti dei fondi pensione, aumentando così gli utili teorici del gruppo, anche quando gli stessi fondi sono in perdita.

A marzo, per esempio, General Electric ha rivelato che i suoi fondi pensione avevano contribuito per 806 milioni di dollari agli utili 2002 prima delle imposte. Ma a margine del bilancio, si poteva anche leggere come attualmente i fondi pensione di GE siano in “rosso” per 5,25 miliardi di dollari, ovvero il 29% degli utili anteimposte del gruppo.

Prima di Buffett, anche il Fasb, il comitato che si occupa di principi contabili, aveva giudicato che queste regole portano a distorsioni e possibili inghippi ai danni degli investitori e andrebbero cambiate, per riflettere il reale andamento dei fondi pensione. “Ma non è interesse dei manager vicini alla pensione (e che presumibilmente hanno nelle loro mani il timone delle aziende) – osserva Buffett – cambiare le regole e dare un quadro nero dei bilanci societari negli ultimi anni che ancora restano da trascorrere al ponte del comando”.

La soluzione? Dal 2002 il decano degli investitori propone un compromesso, che egli stesso utilizza nel suo braccio finanziario, il Berkshire Hathaway: abbassare al 6,5% la stima dei ritorni previsti annualmente dai fondi pensione. Il suo appello è rimasto però inascoltato, visto che le aziende hanno tenuto nell’anno la stima dei guadagni sui fondi pensioni all'8,8%, pur riducendola rispetto al 9,2% che era il tasso medio del 2001.

(17 LUGLIO 2003)
 

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.471
Interessante.

1) Quasi tutte le società USa gonfiano gli utili, e non di poco.

2) I fondi pensione sono in rosso negli USA, che sono molto più avanti (indietro?) rispetto a noi.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto